Africano violenta ragazza a Milano: trascinata in un prato e stuprata

Condividi!

Milano, per la violenza sessuale ai danni di una giovane donna è stato arrestato un 23enne AFRICANO. Il ragazzo è un egiziano con cittadinanza italiana e incensurato. E’ il responsabile dello stupro avvenuto lo scorso 24 agosto, con vittima una donna di 34 anni.

VERIFICA LA NOTIZIA

Le indagini sono state avviate la mattina del 24 agosto, quando la 34enne, fortemente scossa, ha fermato una volante di passaggio tra viale Liberazione e via Melchiorre Gioia, riferendo di essere stata aggredita poco prima da un egiziano a lei sconosciuto.
La donna è stata poi accompagnata al centro Soccorso violenza sessuale e domestica della clinica Mangiagalli, dove ha raccontato di essere stata abusata dal ragazzo in un prato vicino a piazza Gae Aulenti nella nottata precedente.

Le telecamere della piazza hanno confermato la dinamica dei fatti fornita dalla vittima nella querela: il ragazzo, dopo aver avvicinato la donna l’ha trascinata in un prato limitrofo alla piazza e l’ha costretta a subire almeno un rapporto completo.

Alla certezza dell’identità del soggetto – precisa la nota della Questura – si è giunti anche grazie alle analisi sul Dna effettuate dal laboratorio di biologia del locale Gabinetto regionale di Polizia scientifica.




Vox

8 pensieri su “Africano violenta ragazza a Milano: trascinata in un prato e stuprata”

  1. continuate a volta sala… continuate….. cazzi bostri tra un po inizieranno a sgozzarvi……. e non vi potrete neppure piu’ lamentare… cillononastri…… la milano da bere?… no la milano che suca.. con tutti sti ricchioni sucate sucate

Lascia un commento