L’islam copre le nostre statue, Meluzzi: “Vogliono distruggere il David” – VIDEO

Condividi!



Vox

2 pensieri su “L’islam copre le nostre statue, Meluzzi: “Vogliono distruggere il David” – VIDEO”

  1. Il professore Meluzzi ha ragione. A Riace più che i bronzi, ci sarebbe uno con la faccia da…..s…bronzo da coprire, ma purtroppo alla mafia dei barconi fa troppo comodo. Io non ho studiato arte ed a parte alcune opere famose, io non so distinguerne l’autore di altre, ma sicuramente se vedo una statua, capisco che lo è. I diversamente religiosi ed acculturati, vogliono coprire le nudità artistiche, per scoprire poi le loro carnali, oscene e violente.
    Se disprezzano l’arte nuda perché offensiva, perché allora non ci pensano due volte molti musulmani a tirarsi giù i pantaloni e tentare di violentare le donne occidentali?
    Questo dimostra ignoranza verso l’arte così come è e, la propensione a sfogare le proprie abitudini sessuali primitive, verso qualsiasi c che richiami l’aspetto femminile, non importa se umano o peggio ancora animale.
    L’arte è un conto, la pornografia e la zoofilia, a sfondo sessuale, è uno schifo.
    In molte occasioni ho detto e rimarco tutt’ora che ci sono mille modi per annientare un popolo, qui però li stanno attuando assieme.
    In ultima analisi, anche la natura è arte, con canoni diversi dalle statue, ma lo è, basti pensare a tutti i i parchi, giardini ed il paesaggio variegato italiano , unico e di rara bellezza.
    Cosa facciamo gli diamo fuoco perché non sono tutte palme o arganie?.
    (Argania spinosa, è l’albero che produce l’olio di argan, un olio usato nella fascia del magreb, perché molto nutriente a livello cosmetico)

Lascia un commento