Immigrato a caccia di ragazzine: lo espellono dalla città

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Con i pantaloni abbassati inseguiva due ragazzine all’interno dei Giardini Estensi di Varese. Ancora una volta, protagonista di un caso che in giro per l’Italia ha molti precedenti, è un immigrato. Si tratta di un giovane fancazzista di nazionalità afgana, poi fermato dalla polizia.

Uno dei tanti che viene in Italia a caccia di donne bianche. Con il permesso di questo governo di sfaccendati e con la complicità di un’opposizione che abbaia ma non morde.

La tentata aggressione ieri pomeriggio. L’immigrato, che girava seminudo, è stato fermato dalla polizia mentre seguiva le due giovanissime e ha opposto resistenza, reato per il quale è stato deferito all’autorità giudiziaria insieme a quello di atti osceni in luoghi abitualmente frequentati da minori. Inoltre, è stato sanzionato per ubriachezza molesta.

Il deferimento è avvenuto comunque in stato di libertà, con la mera notifica di un Daspo urbano.

Il ‘daspo urbano’ è una cazzata pazzesca: un violentatore può violentare nella città vicina. Alternativa: a casa propria.




Vox

2 pensieri su “Immigrato a caccia di ragazzine: lo espellono dalla città”

Lascia un commento