Il piano della Ue approvato da Conte: tutti i clandestini in Italia

Condividi!

Ong e barconi tutti in Italia. E i loro clandestini rimarranno qui. In hotel a spese vostre.




Vox

2 pensieri su “Il piano della Ue approvato da Conte: tutti i clandestini in Italia”

  1. La carta dei diritti fondamentali dell’UE prevede il diritto d’asilo. Esso è garantito nel rispetto delle norme stabilite dalla convenzione di Ginevra del 28 luglio 1951 e dal protocollo del 31 gennaio 1967, relativi allo status dei rifugiati, e a norma della Costituzione. Nel rispetto di quest’articolo gli Stati membri dell’Unione hanno il dovere di accogliere chiunque si presenti alle frontiere e richieda l’asilo politico. Milioni di migranti approfittano di quest’obbligo per entrare nel territorio dell’Unione dalle frontiere di ciascuno Stato membro. L’Italia, per il suo protendersi verso il continente africano, è come un ponte tra l’Africa e l’Europa. Ogni anno, centinaia di migliaia di migranti cercano di entrare in Italia creando una pressione migratoria insostenibile. l’Italia non può essere aiutata dagli Stati dell’Unione. Anch’essi, infatti, devono rispettare i dettami costituzionali. Invece di aiutarci, ci ostacolano. Per tutelare i diritti dei migranti, le ONG dei paesi membri fanno da taxi dei migranti dall’Africa all’Italia. (vedi:dirittiumani.net/italexit-parte-prima)

Lascia un commento