Inizia, primo nuovo lockdown in Comune italiano

Condividi!

In pratica un nuovo lockdown a Orune, paese di circa 2.300 abitanti in provincia di Nuoro.

L’impennata di contagi da Covid 19, con 52 positivi e oltre 150 persone in quarantena fiduciaria, ha convinto il Comune e la Prefettura di Nuoro a prendere misure drastiche per contenere la diffusione del virus. Bar, ristoranti ed esercizi commerciali resteranno chiusi in via precauzionale per tutto il giorno, mentre i cittadini sono invitati ad uscire dal paese solo in caso di comprovata necessità. Allevatori e agricoltori potranno spostarsi per lavoro nelle loro aziende, ma in numero non superiore a uno.

Fanno le prove generali. Non dichiareranno un nuovo lockdown nazionale, perché politicamente non possono permetterselo. Ma dichiareranno 7.914 lockdown comunali.




Vox

Un pensiero su “Inizia, primo nuovo lockdown in Comune italiano”

  1. Spero solo che i lock down non funzionino: il popolo deve capire che solo Dio ha il potere di far cessare il coronavirus, l’uomo deve solo accettare la croce e affidarsi all’Onnipotente. La scienza è impotente, medici e virologi fanno la figura di sciamani e chiromante, hanno fallito. Viva il Coronavirus, strumento di Dio per piegarel’orgoglio modernista.

Lascia un commento