I fratelli Bianchi ‘picchiano’ delinquente marocchino in carcere

Condividi!

Marco e Gabriele Bianchi i due fratelli accusati dell’uccisione di Willy Monteiro Duarte, il 21enne di Paliano pestato a morte nella notte tra il 5 ed il 6 settembre a Colleferro, si sono fatti riconoscere subito in carcere a Rebibbia per il loro comportamento violento. I due sono stati trasferiti dalle celle per i detenuti a rischio Covid a quelle di isolamento. Il carattere aggressivo e da bulli in carcere è subito emerso tant’è che la figli di un detenuto marocchino ha scritto all’associazione Detenuti liberi per protestare contro il comportamento subito dal padre mentre i Bianchi raggiungevano i parlatori attraverso il corridoio: “Lo hanno aggredito”. Subito le mani addosso, e poi insulti e uno scontro che essendo in carcere viene arginato sul nascere.

Quasi quasi è il posto giusto.




Vox

2 pensieri su “I fratelli Bianchi ‘picchiano’ delinquente marocchino in carcere”

Lascia un commento