Due navi scaricano 900 clandestini, sindaco grillino tenta di bloccare sbarco: ignorato – VIDEO

Condividi!

SONO andate avanti lentamente per tutta la serata di ieri e la notte le operazioni di sbarco dei 760 clandestini dalla nave quarantena di lusso Rhapsody. Priorità è stata data a chi, a bordo di minivan, ha raggiunto le diverse strutture di accoglienza della Sicilia. Poi gli oltre cinquecento tunisini a cui questo governo di sciagurati ha scaricato con un foglio di via con su scritto: “Andate via entro cinque giorni”.

Poi è giunta al molo empedoclino anche la motonave Sansovino con a bordo 150 clandestini trasferiti stamattina dall’hotspot di Lampedusa. Una parte degli oltre 1.200 sbarcati nelle ultime giornate in decine di sbarchi.

“Rhapsody” e “Sansovino” cariche di migranti a Porto Empedocle, sindaco protesta in banchina

Il sindaco di Porto Empedocle, la grillina Ida Carmina, ha tentato di bloccare lo sbarco dei clandestini dalla Sansovino. Il primo cittadino ha anche provato a contattare telefonicamente il ministro Lamorgese per chiedere spiegazioni sull’arrivo a “Vigata” di oltre novecento clandestini in una sola serata. Dal Viminale nessuna risposta. Ormai i grillini sono trattati a pesci in faccia, come meritano.




Vox

Lascia un commento