Lesina, leghista prende il doppio dei voti del sindaco precedente ma non viene eletto

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Per soli 58 elettori che non si sono presentati alle urne Lesina, città lagunare di 6000 abitanti in provincia di Foggia, non avrà un sindaco ma sarà retta da un commissario. Nella città lagunare le elezioni non sono valide. Era in lizza solo una lista, la leghista Lesina Azzurra, con candidato sindaco il 52enne geometra Primiano Di Mauro, già vice sindaco nella precedente amministrazione.

Unico candidato per l’incapacità delle altre liste di presentare candidati, non è stato eletto perché non è stato raggiunto il quorum necessario in caso di ‘candidato unico’. Nonostante abbia ottenuto il doppio dei voti del precedente sindaco eletto.

Una legge bizzarra, visto che abbiamo un governo di minoranza. E partiti come IV e M5s che non esistono più. Se mai sono esistiti.




Vox

Lascia un commento