Dilaga epidemia nel centro di accoglienza del prete: oltre 100 infetti!

Condividi!

Dilaga l’epidemia di coronavirus nei centri di accoglienza del prete invasato Biagio Conte: registrato un altro centinaio di casi.

Sale a 103 il numero dei casi di Coronavirus all’interno delle strutture della Missione Speranza e Carità. È stata convocata questa mattina una riunione in Prefettura dopo l’acquisizione dei risultati degli ultimi tamponi eseguiti tra gli ospiti dei dormitori gestiti da Biagio Conte, dichiarati “zona rossa” con un’ordinanza del presidente della Regione siciliana Nello Musumeci. La situazione, già considerata critica anche per le condizioni igienico-sanitarie delle strutture e per la pericolosa promiscuità al loro interno, rischia di aggravarsi ulteriormente nelle prossime ore.

VERIFICA LA NOTIZIA

Oltre ai due missionari ricoverati dopo il risultato dei tamponi, altri quattro ospiti sono stati trasferiti in ospedale per essere seguiti dai medici. Il personale dell’Asp e le forze dell’ordine hanno presidiato la struttura di via Decollati, all’interno della quale ci sono circa 350 persone, per sottoporre ai test gli ultimi ospiti ancora in attesa degli accertamenti sanitari. Molti di quelli risultati già positivi ma asintomatici hanno rifiutato di essere portati al San Paolo Palace Hotel, in via Messina Marine.

Coronavirus +1.587 nuovi casi, boom in Sicilia: metà tra i mille immigrati ospiti del prete




Vox

Lascia un commento