Coronavirus +1.587 nuovi casi, boom in Sicilia: metà tra i mille immigrati ospiti del prete

Condividi!

Dopo i 1.638 di ieri, secondo il bollettino di domenica 20 settembre rilasciato dal ministero della Salute, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.587 nuovi casi e 15 morti. Un calo apparente dovuto al crollo dei tamponi, passati da quasi 105mila ad appena 83.248 con un trend di contagio quindi in netta salita.

VERIFICA LA NOTIZIA

Salgono i ricoverati in terapia intensiva (222) più 7 nelle ultime 24 ore. E sono solo i numeri registrati che nel fine settimana risentono della pigrizia burocratica.

Per quanto riguarda le singole regioni, è allarme contagio in Sicilia dove su 116 nuovi casi 66 sono riconducibili alle strutture della famigerata comunità “Biagio Conte” di Palermo: si tratta per lo più di immigrati che rappresentano ben oltre il 50% dei contagi sul territorio siciliano.

Già ne avevamo parlato ieri:

Immigrati infetti, centro accoglienza diventa ZONA ROSSA: “Bomba sanitaria con 1.000 ospiti”




Vox

6 pensieri su “Coronavirus +1.587 nuovi casi, boom in Sicilia: metà tra i mille immigrati ospiti del prete”

Lascia un commento