La casta delle toghe scarica Palamara per salvarsi il culo

Condividi!

Espulsione definitiva per Luca Palamara
dall’Associazione nazionale magistrati,
di cui è stato presidente.

L’assemblea generale degli iscritti al
sindacato delle toghe ha confermato il
provvedimento del 20 giugno scorso del
Comitato direttivo centrale dell’Anm.
Bocciato dunque il ricorso del pm roma-
no sospeso dalle funzioni e dallo sti-
pendio e imputato a Perugia per corru-
zione. Solo un voto a favore del ricor-
so su un centinaio di partecipanti all’
assemblea.

Si tagliano la mano per salvare il resto. Ma è tutto il corpo che è canceroso.

Del resto: “Ho avuto rapporti con la politica. La frequentazione con la politica, il confronto sulle nomine è sempre esistito”, queste le parole di Luca Palamara che hanno scatenato un vero e proprio mare di polemiche nelle ultime ore.




Vox

6 pensieri su “La casta delle toghe scarica Palamara per salvarsi il culo”

  1. E non è forse il comportamento tipico della sinistra? Tutti quelli convinti di essere dalla ‘parte giusta’ devono stare molto attenti, perché il sistema rosso non ci pensa su due volte a scaricare i pericoli. Lo stesso vale soprattutto per chi vota: utili idioti da usare finché serve e basta.

  2. caro palamara visto che ti hanno fatto ricchione, ovvero te lo hanno messo nel culo, e di traverso.!.. inizia a parlare , parlaci delle troie puttanelle dei tuoi colleghi che hanno la loro dignita’ e le loro prerogative di sto cazzo… l italia ti ascoltera’ volentieri!

  3. Questa cosa si sta facendo sempre più interessante. La loro incapacità di nascondere lo sporco sotto il tappeto è sintomo di una ingerenza esterna. Nessuno ha localmente il potere o la possibilità. Ci devo pensare.

  4. Beh dopo compilera’ anche lui la sua lista di amici e nemici, purtroppo quel mondo lì sotto un bel velo dorato, nasconde un burrone che se ci caschi dentro a fatica riemergi.
    La medesima cosa succede nell’ambito dello spettacolo.
    Nello spettacolo i vari protagonisti giocano con i soldi e le loro vite, nell’ambito giudiziario si gioca con la vita e le libertà individuali delle persone.
    Inoltre i magistrati sono pagati per fare “i loro giochi”, con anche i nostri soldi e non mi piace. 😡🐟🐟🐟

Lascia un commento