Il giornale dei vescovi difende il film che sdogana la pedofilia: “Educativo”

Condividi!




Vox

13 pensieri su “Il giornale dei vescovi difende il film che sdogana la pedofilia: “Educativo””

  1. Ho visto i primi 40 minuti circa del film perché volevo farmi un’idea mia. Non so se sia voluto o meno, ma il commento sociale c’è. Quello che ho visto è un gruppo di bambine lasciate a loro stesse, libere di andare su internet con lo smartphone e assorbire il peggio senza nessuna supervisione di un adulto, sena controllo, senza educazione.

    Detto questo, vedere una undicenne che si scopa il pavimento mentre si succhia l’indice è notevolmente disgustoso. Altrettanto disgustoso è vedere le suddette bambine che imparano a ‘ballare’ dimenandosi come epilettiche in calore, sculacciandosi a vicenda. E lì mi sono fermato.

    La telecamera indugia troppo spesso sul corpo delle bambine e troppo poco sui volti. Qualunque messaggio volessero far passare, è messo in secondo piano dal voyeurismo.

    D’altro canto, visto l’eccesso di pedofili tra i ranghi della Chiesa, è davvero soprendente che difendano un soft-core per malati di mente?

    Oltretutto educativo per chi? Non certo per i bambini perché in teoria non possono vederlo e sicuramente non sarebbero comunque in grado di capire. La Chiesa si sta spostando sempre più su posizioni insostenibili.

    Non sono un credente, ma mi sembra che la profezia di Malachia si stia avverando.

    1. Che vergogna, quanto sia diventata debosciata la chiesa.
      Gli adolescenti di questa epoca non li invidio.
      Quando io ero adolescente il mio smartphone era prima un telefono Urmet con disco, le cui caratteristiche “smart” stavano nella molla di ritorno del disco.

  2. Comunque ormai la finestra di Overton sulla pedofilia è aperta (in realtà lo era già con i bambini-travone, ma in Italia, pavidi come sono, non hanno osato proporli come nell’anglosfera), il prossimo “film” sarà inaccettabile, quello dopo sarà scandaloso, quello dopo ancora sarà turbativo, il successivo “fa riflettere”, e così via fino a quando sarà perfettamente normale. Nel ’45 abbiamo eliminato l’ultimo argine alle Forze della Distruzione, che oggi possono agire indisturbate.

  3. Oramai …altro che finestra si e aperto il burrone di Overton…
    Come possa un’istituzione qualsiasi difendere un film del genere ha dell’incredibile!!! anche un’associazione di pedofroci dovrebbe , almeno in pubblico, dissociarsi da un contesto simile…
    Dichiarare quell’obbrobrio educativo e come dichiarare ” i ragazzi dello zoo di Berlino” film d’intrattenimento familiare….
    Arriveremo a vedere sdoganato un ricco 70enne scoparsi bambini di 5-6 anni mentre virilmente (per dire!) lo prende il culo dal maggiordomo.Quando sento dire,da qualche sinistronzo del cazzo, che lo sdoganamento in atto della pedofrociaggine è COMPLOTTISMO dovrebbero internare chi lo dice, è palese a tutti coloro che si guardano attorno che e in atto un cambio antropologico sociologico e persino,tra non molto, morfologico della vita come l’abbiamo vista fin’ora….E la gente dorme su 7 cuscini…..poveri noi!!

  4. chiaro come tutti i giornali on line e cartacei , la gente che fa articolo mica sono chiesastici , chierici, teologi, pensatori: NO SONO DEI FROCI DI MERDA, mettetevelo bene in testa SONO FROCI, siamo immersi in un mare di meda di FROCI , NEGRI, BASTARDI etc etc!

Lascia un commento