Pioggia di soldi per i Rom: a scuola obbligo di studiare la loro storia e una ‘task force’

Condividi!

La priorità della UE in piena pandemia da coronavirus è quella di finanziare i rom.

ilvia Sardone, europarlamentare della Lega che, spiega la nuova proposta della Commissione europea: “Combattere gli atteggiamenti negativi nei confronti delle persone di origine rom in Europa” e ha diversi obiettivi: finanziare i rom, far studiare la loro storia a scuola e creare una task force apposita.

La Ue serve a prelevare tasse dai cittadini e poi distribuirle ad ong e minoranza parassitarie.

“E’ assurdo. Mentre la crisi affonda tanti italiani in difficoltà e l’Europa è costretta ad affrontare i rischi di una seconda ondata, al Parlamento europeo siamo costretti a votare per dare più fondi ai rom, una comunità che molto spesso, come vediamo in Italia, non ha alcuna intenzione di integrarsi – ha detto la Sardone – Non credo ci sia l’urgenza di sprecare altri miliardi di euro per chi molto spesso è nelle cronache per consolidate attività delinquenziali”.

Ma poi, perché dovremmo integrare i rom?




Vox

6 pensieri su “Pioggia di soldi per i Rom: a scuola obbligo di studiare la loro storia e una ‘task force’”

  1. Quanto amano questi culi sinistri sciacquarsi l’ano che hanno x bocca con task force, commissioni, propaganda!Banda di pomposi rottinculo provate a tenerveli a casa vostra che poi dovete mettere il lucchetto pure alla carta da culi!!!Coglioni leccamerde!!!!

  2. Il termine “Rom” deriva probabilmente dal sanscrito. In cosiddetto linguaggio “romani” significa uomo o uomo sposato. In sanscrito il termine originale era domba o doma e significa “suonatore ambulante di casta inferiore”. Compare per la prima volta circa nel 1835. In altri linguaggi originari del subcontinente indiano come il kannada (domba) o il tamil (dommara) il significato originale è “circo” o “casa dei giocolieri”.
    Rubano per vivere da sempre.
    Fine della storia. Due minuti.

Lascia un commento