Da Romeo e Giulietta a ‘Cira’: il declino di una civiltà

Condividi!

Parroco Caivano: “Adesso l’odio taccia”
“Qui siamo in chiesa, il luogo dove l’
odio tace. Perdonaci Paola”. Così don
Patriciello nell’omelia per i funerali
di Maria Paola,morta durante l’insegui-
mento del fratello.”Prima dell’orienta-
mento sessuale, del colore della pelle,
viene la persona”,ha aggiunto.

Un lungo applauso ha accolto il feretro
bianco, coperto da una corona di fiori
con la scritta “da mamma e papà”.Le a-
miche indossano una maglia bianca con
la foto della ragazza.La madre è entra-
ta in chiesa sorretta dal marito e da
altri familiari.

Una persona è quello che è, non un qualcosa di astratto. Il Cristianesimo è la religione dell’Incarnato, non del trasceso.

Così RaiNews:

“Ovunque sarai il mio cuore sarà con te
Ti amerò oltre le nuvole. Ciro”.Sono le
parole del manifesto all’esterno della
chiesa di Caivano, dove si celebrano i
funerali di Maria Paola, fidanzata di
Ciro, morta dopo essere stata speronata
dal fratello sullo scooter.

Ciro aveva espresso il desiderio di ve-
dere un’ultima volta Paola e ha potuto
farlo, scortato dalla polizia,prima che
la salma arrivasse in chiesa. La loro
relazione era ostacolata dalla famiglia
di lei,perché Ciro è un trans.”Fermiamo
odio e violenza”, dice il parroco.

Di questa vicenda resta la tragedia di una famiglia. E la colpa è tutta della propaganda gender che confonde le menti.

Secoli di ‘progresso’ per passare da Romeo e Giulietta a ‘Cira’. Il declino di una civiltà.

Non ci avrete mai. Noi siamo la roccia che il vostro mare di cazzate non scalfisce.




Vox

4 pensieri su “Da Romeo e Giulietta a ‘Cira’: il declino di una civiltà”

  1. Ammiro don Patriciello per le sue denunce sulla Terra dei Fuochi, che comprende anche la cittadina di Caivano. Ma qui l’ha sparata grossa. Non può dire certe cose. Il Cattolicesimo condanna l’omosessualità, considerata contronatura, e ancor peggio il transessualismo.

  2. “Potete fare la minestra di cavolo, ma poi non lamentatevi se saprà di cavolo” – Giancarlo Pajetta.

    L’ideale sarebbe che le culture di balordi del Mediterraneo, negri, zingari, musulmani, donnacce, sodomiti, narcos, drogati, si uccidano a vicenda…

Lascia un commento