Salgono sul barcone per farsi curare in Italia a spese vostre: “E’ tutto gratis”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Hanno pagato i trafficanti e sono saliti su un barcone dalla Tunisia per fare curare, gratis a spese dei contribuenti italiani, il loro figlio.

Lampedusa, clandestine vengono a partorire in Italia: “E’ tutto gratis”

Così, dopo lo sbarco a Lampedusa con altri 50 clandestini, per il tunisino è stato subito disposto il ricovero presso l’ospedale della città di Crotone e, successivamente, presso la Cardiochirurgia pediatrica dell’ospedale Monaldi di Napoli dove è stato operato, per una tetralogia di Fallot, dall’equipe del dottor Guido Oppido.

La madre racconta la solita storiella: scappata in Tunisia – dove tra l’altro ci sono ospedali attrezzati – dalla Costa d’Avorio – dopo la morte del padre e “per evitare un matrimonio combinato che non voleva”, ha appena 18 anni e, in Tunisia, ha incontrato il marito, anche lui Ivoriano, di 19 anni. Dopo la nascita del piccolo e dopo aver avuto la diagnosi che il figlio era affetto da una malformazione cardiaca, i due hanno deciso di venirlo a fare curare in Italia a spese vostre. Siete contenti?

Visto che le risorse sono limitate, uno di loro è uno in meno di noi.

Inutile dire che se tutti i malati del mondo facessero così, il SSN italiano, che è garantisce cure a tutti, crollerebbe: perché se 10 pagano le tasse e 50 si prendono i soldi, il sistema non regge. Ed è il motivo per cui nei Paesi a forte immigrazione come gli Usa la sanità è privata.




Vox

2 pensieri su “Salgono sul barcone per farsi curare in Italia a spese vostre: “E’ tutto gratis””

  1. Neanche privatizzare la sanità riuscirebbe a neutralizzare il livello di accoglionaggine degli italoidi: troverebbero qualche modo per sovvenzionare, con soldi ovviamente pubblici, le spese sanitarie non solo dei non-cittadini “poveri”, ma anche dei clandestini. Occorre privatizzare prima l’Italia: trasformarla in uno Stato etnico di esclusiva proprietà degli Italiani, nel quale cose come quelle descritte nell’articolo siano illegali e punibili severamente.

    1. Questa è la definizione di etnostato (bianco, perché quello nero a quanto pare va bene): “Con etnostato bianco si intende una teoria politica razzista, identitaria e razzialista nell’ambito dell’ideologia del nazionalismo bianco e del potere bianco”.

      I ‘normali’ piuttosto che sentirsi nazisti preferiscono farsi massacrare ed estinguersi. In un clima medievale fatto di dogmi, nessuno è disposto a capire che non è necessario finire per forza nell’estremismo, ma tant’è.

Lascia un commento