Prete pro-accoglienza trovato a letto col migrante di 16 anni

Condividi!

Ormai il giochino è stato scoperto. I preti che vogliono i porti aperti, in realtà vogliono aprire qualche altra cosa.

VERIFICA LA NOTIZIA

Come don Felice. L’ennesimo prete pro-accoglienza trovato a letto con un migranti: anzi, in auto.

E’ stato arrestato con l’accusa di atti sessuali con minori. È accaduto a don Felice La Rosa, già sacerdote di Zungrì, in provincia di Vibo Valentia, ora ai domiciliari.

La Rosa è stato sorpreso dagli agenti del commissariato di Gioia Tauro in auto, tra Rosarno e San Ferdinando, con un ragazzo di 16 anni di nazionalità bulgara di cui avrebbe abusato in cambio del pagamento di una somma di denaro. Un’accusa non nuova per il prete, che già nel 2016 era stato condannato in via definitiva a 2 anni e 4 mesi di reclusione per lo stesso identico reato.

Roba da matti.

Questi sono i famigerati bulgari rom che prostituiscono i figli nella zona. Che tra zingari e africani clandestini è diventata una polveriera. In cui gli accoglioni vanno a caccia.




Vox

4 pensieri su “Prete pro-accoglienza trovato a letto col migrante di 16 anni”

  1. Evviva, evviva, evviva. Non c’è nessuno dei clandestinofili che abbia a cuore la loro sorte. Chi più, chi meno, sono solo interessati a ciò che ne possono ricavare. Il Santo Pappone che dice? Che gli islamici sono nostri fratelli, sperando di ingropparsene di più.

Lascia un commento