Figlio di immigrati terrorizzava bambini italiani: esigeva il pizzo per non pestarli

Condividi!

La polizia ha fermato un ragazzino albanese di 16 anni: era diventato il terrore dei bambini di San Fruttuoso e Marassi a cui chiedeva il pizzo.

Il figli di immigrati terrorizzava e imponeva il pagamento del pizzo costringendoli a consegnargli la paghetta o anche i pochi spiccioli che avevano in tasca.

L’adolescente, scappato già più volte da una comunità dove era ospite a spese dei contribuenti, è stato fermato grazie al coraggio di alcune vittime che hanno raccontato le angherie subite. Secondo quanto ricostruito, il sedicenne veniva spalleggiato da altri coetanei da lui plagiati, e minacciava i più piccoli tanto da costringerli a nascondere i soldi nei calzini per non farseli prendere. L’ultimo episodio risale a qualche giorno prima di ferragosto e il baby bullo è stato beccato proprio dopo avere estorto i soldi a due vittime. Quando i bambini hanno visto gli agenti hanno confermato quanto subito e raccontato anche altri episodi.

VERIFICA LA NOTIZIA

I figli che gli albanesi inviano in Italia per farli mantenere dai Comuni sono una piaga:

Ragazzina stuprata da branco immigrati minorenni a Lignano: in gita dal centro accoglienza

E’ ridicolo che non vengano rimandati in Albania dai genitori. Lo Stato italiano fa schifo. Dite grazie alla Legge Zampa del PD:

La bella vita dei minori albanesi: mantenuti in centri italiani, paghetta e 50 colpi in villa

Italia versa 100 euro al giorno a minorenni albanesi – LEGGI PERCHE’




Vox

6 pensieri su “Figlio di immigrati terrorizzava bambini italiani: esigeva il pizzo per non pestarli”

  1. Allora, le leggi del PD faranno anche schifo, su questo non ci piove, ma non vedo nessuno della presunta destra che voglia abrogarle. Li chiamano già razzisti e fascisti, tanto vale sfruttarlo a vantaggio degli italiani.

  2. Questi bulli, stranieri o cittadini che siano, sono una piaga. Vanno puniti nel modo più duro possibile, quasi stile Arancia Meccanica, perché questi ragazzini commettono le azioni più esecrabili, anche ai danni degli adulti. Sono dei piccoli bastardi, che se non li correggiamo a quell’età, prendendoli a bastonate, poi da grandi faranno peggio. I bulli violano la libertà personale della vittima, e solo per questo vanno perseguiti. Certo se sono stranieri, vanno puniti ancor peggio di quelli italiani.

    Oggi il bullismo è molto diffuso nelle scuole per colpa di questa sinistra che ha rovinato la scuola italiana, aumentando l’età dell’obbligo fino a 16 anni e rendendola “aperta a tutti”.

  3. Quella merda di zampa brucerà all’inferno con un bastone avvolto nel filo spinato nel culo!Gli immigrati e i loro parti bastardi tornino alle loro tane o se li prendano gli akkoglioni!

Lascia un commento