Teppisti BLM attaccano bianchi che “non fanno il pugno chiuso” – VIDEO

Condividi!

E poi, qualche diciassettenne spara.

E’ un piccolo ’68 violento di teste vuote. Senza il respiro comunque culturale che ebbe, almeno all’inizio, il ’68 vero.

Almeno due video sono diventati virali che mostrano gruppi di teppisti BLM che confrontano commensali all’aperto a Washington lunedì sera.

In uno dei video condivisi su Twitter martedì dal giornalista del Washington Post Frederick Kunkle, un folto gruppo di attivisti BLM si affolla intorno a una donna seduta fuori ad un ristorante, gridando: “Niente giustizia, niente pace” e “Il silenzio bianco è violenza!”.

Nel frattempo, una scena simile si è svolta davanti a Mezcalero Cocina Mexicana sulla 14th Street NW. Un altro video condiviso su Twitter mostra un gruppo di teppisti che attacca una coppia seduta fuori dal ristorante perché non alza il pugno:

Non stupisce che secondo l’ultimo sondaggio Rasmussen Trump abbia chiuso il vantaggio del perdente Biden a livello nazionale e sia di fatto davanti negli Stati decisivi che eleggeranno il Presidente.




17 pensieri su “Teppisti BLM attaccano bianchi che “non fanno il pugno chiuso” – VIDEO”

  1. Ve l’ho già detto, il pugno chiiso lo usano i negri per sfondarsi i loro culi immerdati. Io invece uso la mano aperta, che entra meglio nel culo di quelle luride troie delle sorelle e mamme e zie degli antifa. A proposito drogati, è buona la droga che arriva in italia dentro il culo dei marocchini??? Ve la fumate di gusto vero? Con quei bei troccoli di merda tunisina che vi sballa e non vi fa pensare alle vostre miserabili vite da costipati di merda.

  2. Chi protestava ventenne nel ’68, e che successivamente facendo carriera ha distrutto l’ Italia, oggi ha dai 72 anni in su. Sono atei, positivisti, edonisti, la loro pensione e la sanità pubblica sono i cardini della loro cieca fiducia nel domani, ma… ma… purtroppo per loro, e’ arrivato il coronavirus 😀😀😀

  3. Ma questi giovani bianchi in che mondo credono di stare? Che intenzioni hanno nei loro cervelli? Ma chi si credono di essere per andare da gente a caso e aggredirli e minacciarli perché non tengono il pugno chiuso? Fortuna che dicono di essere loro i buoni…

  4. quell de 68 stanno sui giornali cartaeci a fare odio politico sociale contro salvini, mentre i figli hacker o debbunga ordinano da mac donald che consegna tramite negri a mil’ano e e insultano la gente on line : i loro giornali? il RICCHIONTONPOST, il bastardoquotidiano, LGBTQ SPQR e altre frocitaì solenni

  5. Sono stanco anche di inveire contro di voi buoni a postare e non fare un cazzo,sono stanco di inveire contro questo infame popolo , nessuno farà mai un cazzo…vedere gente unita a quella massa di troglomuslicchioni mi fà davvero capire che questo mondo deve disgregarsi e solo i migliori lo ricompatteranno…forse

  6. Ora sbraitano, domani useranno violenza. Ma, pardon, già la usano, non appena fanno branco e non appena la polizia li lascia fare, salvo però correre a sirene spiegato quando il ‘suprematista’ imbraccia il fucile per salvare la propria vita.
    In verità vi dico, che il no giustizia no pace, sarà il loro più grave errore. Non ci sarà pace finché non saranno inseguiti nei più nascosti meandri dell’africa. E’ il futuro, oppure non sarà alcun futuro per l’uomo.

  7. cerco amico con cui commenatre su liberoquotidiano e distruggre i debbunga troll culoidioti del bd: caloggero failla, maurizio accipicchia il flocione de velletri, franca simona la pvttana di forli che si e scopata a 89 anni un negro!

Lascia un commento