Voleva sgozzare un italiano: non è un terrorista, è un immigrato normale

Condividi!

L’uomo, egiziano di 26 anni, titolare di permesso di soggiorno di lungo periodo, con precedenti di polizia per furto, viene arrestato per sequestro di persona e resistenza a pubblico ufficiale.

Insomma, niente terrorismo, il classico immigrato regolare integrato. Che poi un giorno entra in una chiesa e sgozza un ‘infedele’.

Il che è molto peggio: ognuno di loro è un potenziale sgozzatore di italiani.




Vox

6 pensieri su “Voleva sgozzare un italiano: non è un terrorista, è un immigrato normale”

  1. Veramente ci sarebbe anche a suo carico porto abusivo di arma da fuoco e tentato omicidio. Volendo gli si potrebbe accreditare la spesa della lavanderia dell’omino raggomitolato. Se poi la pistola è sporca i reati pregressi commessi con l’arma. Peccato che non ho fatto il magistrato, avrei fatto certi culi grandi così. D’altronde mica saranno tutti sinistri no!

  2. “Ovviamente l’islam è una religione di pace, lui è solo un disadattato”.
    I musulmani moderati so o lì che se la ridono, mentre il papa, se si ricorderà, reciterà la solita lagna, riferendosi ai fedeli perseguitati.
    Caro papa è vero che la bibbia dice di perdonare e di non vendicarsi, ma allo stesso modo si riveda i filmati di papa Giovanni Paolo II e capirà quale fosse la sua fede, non una “roba tiepida e scialba.
    Lui era così perché la persecuzione cristiana, l’ ha vissuta sulla sua pelle durante la seconda guerra mondiale.

  3. tutto quadra, se per questo governo di merda, un frocio e rottinculo e’ una persona normale, evidentemente lo e’ anche uno beduino che in chiesa va per sgozzare un cristiano, sto parlando pacamente, e’ nella norma!… lo dice il corano. a me piace pero’ la parte del corano, che obbliga i credenti mussulmani a gettare i luridi froci pervertiti da una torre,!… aspetto…….

Lascia un commento