Migranti violentano donna: liberi, dopo venti giorni lo rifanno

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Una donna di 39 anni che stava attendendo il treno nella sala d’attesa della stazione di Sagrado (GO) quando è stata aggredita da due pakistani che volevano violentarla.

La vittima è riuscita a divincolarsi dalla morsa dei due immigrati e ad allertare i carabinieri che sono subito intervenuti.

I due pakistani, poco più che trentenni, sono stati individuati e arrestati. Dalle successive indagini è emerso che erano entrambi recidivi per un fatto analogo ai danni di un’altra donna, avvenuto circa venti giorni fa.

Quindi qui abbiamo dei pakistani che arrivano come ‘richiedenti asilo’ lungo la rotta balcanica che violentano una donna e dopo venti giorni, rimessi subito in giro, lo rifanno.




Vox

5 pensieri su “Migranti violentano donna: liberi, dopo venti giorni lo rifanno”

  1. Arricchimento quotidiano. Il conto in banca culturale sale, saleee, saleeeeeeee. In effetti però, a ben vedere, da italiano io non voglio stuprare nessuna, quindi ne consegue che fanno quello che non voglio fare io…

  2. Purtroppo Lavinia, non fanno notizia, perché queste notizie vengono considerate false e frutto del solito “razzismo bianco”.
    Di questi comandanti, dal comportamento scellerato, devo apprezzare una cosa, sono riusciti a tenere il popolo italiano, al guinzaglio come cagnolini, dicendo che è per il nostro bene e nessuno ancora ha tirato la corda. Il loro intento sarebbe quello di metterci anche la museruola.
    Fortunatamente, alme qui, tra i vari commentatori, c’è anche chi ha il temperamento da “rotwailler”, a cui guinzaglio e museruola danno molto fastidio.
    Concludendo ammetto con molto dispiacere che la gente ha paura, almeno qui poi non so per quanto tempo, di dire basta a chi ci vuole male.

Lascia un commento