Cercasi Generale che sciolga Parlamento abusivo e ripristini Democrazia

Condividi!

Dopo un anno di democrazia sospesa, passata nello stupro dei nostri diritti, tra porti aperti e famiglie rinchiuse nelle proprie case, le prostitute della politica rimangono abbarbicate alle proprie poltrone.

Spacciano per scandalo un bonus da 600 euro a cinque pezzenti, mentre cercano di nascondere il vero, enorme e osceno scandalo: l’Italia non ha un governo che rappresenti la volontà popolare ormai da un decennio. Correva l’anno 2011.

La situazione è oltre i limiti. Volevano e hanno avuto un governo che ha riaperto i porti al traffico di carne umana. Alle navi negriere.

L’Italia è di nuovo invasa da afro-islamici e umiliata dai propri ‘alleati’ Ue. Un governo totalmente succube dell’eurofollia e agli ordini di governi stranieri è tornato a fare quello che facevano prima di Salvini: traghettare in Italia tutti i clandestini.

Le moschee abusive, che sappiamo essere caserme nemiche, si diffondono sul nostro territorio: siamo in stato di guerra. Solo che la guerra l’ha dichiarata al popolo un Parlamento illegittimo.

Ad una frattura politica di questa ampiezza, tra paese reale e chi vuole umiliare la democrazia piegando la sovranità popolare alle esigenze private di Renzi e della cricca grillina, non si può rispondere che con la sollevazione popolare.

Per questo servirebbe, almeno, la neutralità da parte delle forze dell’ordine, che dovrebbero lasciare entrare il popolo nel Palazzo. Ma l’ideale sarebbe una rivoluzione guidata da qualche generale illuminato. Non un generale da operetta in cerca di potere, ma un patriota che usi la propria autorità per ripristinare la democrazia e portare il paese al voto subito dopo. Immediatamente dopo.

Dice, ma sarebbe un colpo di stato antidemocratico. E invece no. Il colpo di stato è quello di chi vuole formare un governo nonostante il popolo: rimuovere questo Parlamento ormai illegittimo ripristinare la democrazia, dare la parola al popolo. Che è l’unico sovrano.

Un Parlamento dove una forza che ormai rappresenta a malapena l’1,5 per cento della popolazione, ha imposto la sanatoria di 200mila clandestini. Dovrebbe bastare questo ad appendere in pubblica piazza i suoi rappresentanti. Anche se, per una di loro, non basterebbe il nodo di Gordio.

Loro, un anno fa, hanno fatto un colpo di stato istituzionale, cacciarli riparerebbe lo strappo istituzionale.

Immaginate. Un generale dei parà che irrompe in Parlamento e lo ‘scioglie’, ridando la parola al popolo.

Ma non vogliamo fantasticare troppo, né buttarla troppo sull’ironia, perché la situazione è tragica. Sbarcano oltre 500 clandestini al giorno grazie al governo degli sconfitti Pd-M5s.

I giovani emigrano mentre gli anziani sono costretti a lavorare per mantenere figli disoccupati. E loro, i sepolcri imbiancati della politica, pontificano. Parlano di democrazia, mentre la stuprano quotidianamente. Parlano di accoglienza, ma col culo degli altri.

Tengono il popolo al guinzaglio con il ricatto della ‘legalità’: ma non vi è nulla di legale in quello che fanno. A cominciare da Mattarella, quello che manda le teste di cuoio, all’alba, nelle case di chi lo critica. Non vi è nulla di legale nell’avere chi rappresenta poco più del 20 per cento che vuole fare un governo contro gli italiani. In un presidente della Repubblica nominato da un Parlamento uscito da un’elezione incostituzionale e grazie ad un premio di maggioranza scattato per poche centinaia di voti (e sappiamo come li hanno contati) che ha reso maggioranza un partito del 26%. E’ emergenza democratica.

Siamo in una situazione in cui la legalità formale viola i principi basilari della sovranità popolare. Ricordiamo: anche Luigi XVI era legalmente dalla parte giusta. Prima di finire sotto la ghigliottina. Ora è il turno degli abusivi che ci vogliono non governare, ma dominare.

Contro questo governo che p contro gli italiani, deve essere il tempo della sollevazione. Cercasi generale. Conte delenda est.




Vox

15 pensieri su “Cercasi Generale che sciolga Parlamento abusivo e ripristini Democrazia”

  1. Il presupposto è errato. Il patriottismo è stato cancellato con decenni di propaganda . Nessuno vuole assumersi la responsabilità di apparire fascista o nazista agli occhi della comunità internazionale. Per non parlare della corruzione e dell’ingerenza di lobby e banche (guardacaso sempre dei nasoni). Il sistema è marcio ed è stato reso tale apposta, per evitare che saltassero fuori un altro Mussolini o un altro Hitler. Per carità, l’intenzione magari all’inizio era anche buona (cosa di cui dubito fortemente, ma tant’é), ma si sa che la strada per l’inferno è lastricata proprio di buone intenzioni. I citrulli terrorizzati dalla propaganda di sinistra vedono qualsiasi anelito patriottico come il rigurgito di un’epoca di dittature, violenza, persecuzione e genocidio (i numeri e i ‘fatti’ non tornano, ma guai a metterlo in dubbio). Il soggetto di cui auspocate dovrebbe fare i conti con il biasimo mondiale: chi glielo fa fare?

    1. Gli uomini politici da te citati se esiste un paradiso se lo sono meritato. All’inferno andranno i vili che non sacrificano un’ora della loro vita per manifestare dissenso alle trame europeiste. Non è vero che per fare la rivoluzione bisogna essere necessariamente generali. I motti spontanei popolari hanno portato distruzione e lutti quanto le battaglie ingaggiate dai “professionisti” della guerra.

      1. p.s. Vorrei aggiungere che i generali percepiscono stipendi e pensioni alle quali non rinunceranno mai “solo” per amor di Patria. Mentre un povero diavolo ha tanto rancore in corpo da falcidiare un orda di africani o “sventrare” un parlamento divorando le “frattaglie” piene di vermi che lo costituiscono.

  2. Se c’è un piano segreto, vuol dire che lo stanno portando avanti bene – almeno nella misura in cui riescono a mantenerlo segreto. Oppure non c’è nessun fottuto piano e il treno andrà a schiantarsi senza sopravvissuti. L’unica risposta sarebbe quindi l’accelerazionismo (sin. marcofrollini).

  3. effettivamente, gli elementi per assestare una “bottarella-di-stato” ci sono tutti :
    una crisi economica devastante,
    una epidemia / pandemia forse mortale;
    Forze dell’Ordine codarde, sottopagate, angariate e demotivate;
    invasione prepotente di moltitudini di stranieri ignoti praticamente inassimilabili, spessissimo infetti, e non di rado dichiaratamente ostili; Enti Locali allo sbando; molti politicanti corrotti, elezioni rinviate con pretesti, inammissibili ingerenze da parte di entità straniere …… cosa manca per un intervento delle Forze Armate ?

  4. …e -per quel che potrà servire = praticamente a niente- scommetterei che se davvero un Colpo di Stato Militare che instaurasse finalmente un Governatorato Militare per almeno una decina di anni, dichiarasse lo stato di emergenza, dichiarasse l’Italia Paese Sovrano ( con quel che segue in tutti gli ambiti a cominciare dall’ammasso-per-requisizione della falsa-moneta-bastarda-Euro in una Banca Speciale, convertendo nel contempo i valori di “€” da chicchessia posseduti in LIRA Italiana alla pari ) e mettesse politicanti corrotti e felloni, terroristi islamici, mafiosi al muro, deportasse con la forza stranieri clandestini o semi-clandestini in una regione africana desertica (come notoriamente fa lo Stato di Israele), demolisse le “Mura Vaticane” espropriando la chiesa cattolica di TUTTI i beni che possiede sul territorio italiano ed espellesse con la forza l’intera gerarchia vaticana (dal capo in giù…) in Argentina; mettesse ai lavori forzati tutti gli attuali detenuti nelle carceri, e incarcerasse a regime duro certi sovversivi, ……etc etc ….. ebbene, SE DAVVERO tutto questo avvenisse, scommetterei che NESSUN ALTRO STATO ( a cominciare da quelli facenti parte della maledetta “unione-europea”) OSEREBBE MUOVERE UN DITO. anzi, non escluderei che altri Paesi si comportassero poi in modi analoghi a casa loro.
    [ Ma temo si tratti di un sogno. ]

  5. Gia’, ma con dei giornalisti imbeccati dalle agenzie globalusta internazionali, le stesse che oscurano la notizia di un bambino di 7 anni bianco che girava con la sua biciclettina ma poi sparato alla testa da un suo vicino di casa negro come la pece di 27 anni, che puoi fare? Finché quelli stanno in RAI in mediaset a La7 dove possono addirittura inventare e far credere alla gente che esiste il coronavirus in quanto emergenza, e i boccaloni ci credono pure, ma come ti difendi? Direbbero che il generale e’ fascista e aizzerebero il popolo contro se stesso, come sempre.

  6. Il povero bambino si chiamava Cannon Hinnant, lo riporta ancora rt.com, viveva in North Carolina 😢 come possiamo difenderci da questi mostri se abbiamo dei sadici odiatori dei bianchi che ci fanno la morale dalla mattina alla sera dalle sedi RAI e mediaset e dai giornali?

    1. Come come?Un NEGRO ha sparato in testa a un bimbo di 7 anni???É rimasto qualche brandello del NEGRO che lo compro su ebay x masticarlo?Perché subito dopo lo hanno letteralmente SBRANATO, vero?Poi hanno preso tutti i suoi famigliari e amici ovvero il branco e gli hanno fatto lo stesso, giusto?
      Non può essere ancora vivo, no?

  7. La gente ragiona con la propria testa, l’apporto della rai al sistema è blando, tanto e vero che le piazze di Salvini erano piene, qua siamo pochi ma ci sta che molti ci leggano e approvino silenziosamente senza intervenire.

Lascia un commento