Altra fuga di immigrati (diversi infetti) dalla quarantena a Pozzallo: così si diffonde il contagio

Condividi!

Ormai scappano tutti.

Una nuova fuga da una struttura di quarantena in Sicilia: quindici clandestini sono andati via dal centro di accoglienza all’interno del porto di Pozzallo, nel Ragusano. Lo rende noto il Comune. Diversi sarebbero contagiati dal coronavirus.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ l’ennesima fuga da quello che dovrebbe essere un luogo di quarantena. E così non è.

“Non si può non manifestare grande preoccupazione per queste continue fughe – commenta il sindaco Roberto Ammatuna -. L’hotspot di Pozzallo è un edificio abbastanza sicuro. La fuga di oggi segue quella dell’altro ieri di 43 migranti. Sempre nella giornata dell’altro ieri, è stato il sindaco in persona ad inseguire i migranti sulla strada provinciale Pozzallo Ispica. Invece nella giornata di oggi, due dei quindici fuggitivi sono stati ripresi da una pattuglia di agenti della Polizia Locale. Non è compito del sindaco entrare nel merito dell’organizzazione e della sicurezza della struttura. È però compito del Sindaco chiedere maggiore tranquillità per i propri cittadini”.

Sindaco grillino, come il governo. Entrambi incapaci e parolai. Dobbiamo andarli a prendere.




Vox

Lascia un commento