Verbali CTS, Conte continua a mentire: “Non ho detto il falso”, video lo smentisce

Condividi!

Conte senza vergogna rivendica l’atto illegale di avere imposto agli italiani un lockdown nazionale totalmente inutile, contro il parere degli scienziati, che ha devastato l’economia italiana.

E’ servito per “mettere in sicurezza il Paese” e “sono orgoglioso” di averlo fatto. Lo ha affermato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a Ceglie Messapica, nel corso di un’intervista con il direttore del giornale governativo ‘Affaritaliani.it’, Angelo Maria Perrino, nell’ambito dell’evento ‘La Piazza’. I Dpcm, ha aggiunto il premier, “li abbiamo adottati quando erano necessari con grande senso di responsabilità”.

“E’ giusto che i verbali” del Cts “siano riservati”, ma “tutto verrà pubblicato”, perché il governo “non ha nulla da nascondere”, ha continuato Conte con una impareggiabile faccia tosca, parlando dei verbali del Comitato tecnico-scientifico, mentre sulla vicenda delle zone rosse di Nembro e Alzano “è una sonora sciocchezza che ho detto il falso ai pubblici ministeri che mi hanno sentito come persona informata sui fatti”.

Lo hai detto in Parlamento, bugiardo:

Conte ha mentito al Parlamento, video lo incastra: “Sempre seguito indicazioni CTS” – VIDEO

La faccia di Bellanova di questo personaggio è oltre ogni limite:

Conte sapeva tutto, incastrato da intervista a Travaglio: ha ignorato richiesta zona rossa Alzano e Nembro




Vox

2 pensieri su “Verbali CTS, Conte continua a mentire: “Non ho detto il falso”, video lo smentisce”

  1. Un commento di altro genere:
    mentre noi ci preoccupiamo magari di usare Orbot o Tor (che non solo rallentano e si spengono accidentalmente) la tastiera registra ogni cosa che scriviamo, quindi non serve eliminare i file senza cancellare la memoria del sistema swiftkey, non sapevo nemmeno che ci fosse anche questo tipo di spia. Mi frega un accidente peraltro! Però… tutto questo spiare…

Lascia un commento