Rivolge la parola a immigrato sul treno: lui la stupra a 67 anni

Condividi!

Ha fatto l’errore di parlare con il suo vicino di posto, un immigrato di 28 anni. E così, una donna di 67 anni è stata violentata.

VERIFICA LA NOTIZIA

Uno stupro avvenuto in pieno giorno, alle 10 del mattino di ieri.

Il bastardo è stato catturato poco dopo l’aggressione dai carabinieri che lo hanno inseguito lungo i binari del treno, all’altezza della stazione di Marcellina.

Il ragazzo, approfittando della fiducia acquisita dalla donna in una normale conversazione tra viaggiatori, si è avvicinato alla 67enne e appena nel vagone non c’era più nessuno è saltato addosso alla donna esercitando violenza.

La vittima, seppur sotto choc, ha trovato il coraggio di reagire, urlando. Grida d’aiuto udite dal personale del treno che, immediatamente, è intervenuto fermando il convoglio. Il 28enne, messo alle strette, è riuscito subito a divincolarsi dal tentativo degli addetti delle Ferrovie dello Stato che avevano tentato di fermalo, per poi fuggire. Un corsa lungo i binari che costeggiano le campagne circostanti, abbandonando anche un borsone. A quel punto i carabinieri della Compagnia di Tivoli, che nel frattempo avevo predisposto una battuta di caccia per la bestia.

La vittima della violenza sessuale è stata immediatamente soccorsa e trasportata all’ospedale.




Vox

8 pensieri su “Rivolge la parola a immigrato sul treno: lui la stupra a 67 anni”

    1. Eh, faglielo capire che sono untermenschen… Chiesa e sinistra hanno fatto il lavaggio del cervello alla popolazione, per la maggioranza convinta che gli africani siano migliori degli europei. Hanno tutti il terrore di apparire razzisti ed è preferibile sopportare che passare per nazista. Bisogna ammettere che sono stati bravi a rincoglionirci del tutto.

  1. Forse volevi dire “rincoglionirLI”

    Bene era una di loro, voleva fare comunella. Comunque rimarrà sempre un mistero cosa può far scattare in un giovane di poco più di 20anni la libidine per una anziana… scusate vado un momentino a prendere il catino, non sto troppo bene… 🤣 cosa caxxo hanno tra i neutroni?

  2. tratto dall’informazione mainstream :
    – – fa sapere la procura di Tivoli- ancora una volta un dato di esperienza acquisito dalla Procura negli ultimi anni, attraverso l’analisi dei numerosi casi di violenza sessuale: questo crimine può colpire qualsiasi donna, in qualsiasi contesto ed è mosso esclusivamente dalla mera volontà dell’uomo di esercitare violenza – –
    Ma quando mai un italiano 28 enne ha tentato di stuprare una 67 enne, in pieno giorno e su un convoglio affollato!?!
    Ci rendiamo conto di quale livello di informazione ci stiamo subendo da anni, e che tipo di indottrinamento misero e grottesco veniamo sottoposti quotidianamente?
    Boh..

  3. se tu li fai entrare li vesti li ammangi li abbeveri e non vuoi farli scopare?, razzisti!….a dire il vero i pelle merda dovrebbero scoparsi i cessi di sinistra ricchioni compresi, questi malati come sono ammetterebbero lo stupro pur di provare l emozione di andare in consultorio per parlare con un laureato in stronzologia e pretendere una ru486 per dire ho abortito!…. ecco i finocchi sono aborti di natura e ricchioni di merda!

  4. Il fatto che riescano ad eccitarsi anche con donne molto anziane o bambini dimostra che x loro il sesso é un puro istinto come x gli animali, questo é un’altra prova che non sono come noi.

    1. In una parola: deviati.
      Un divertente commedia degli anni 70′ con Giancarlo Giannini narrava di un uomo ancora giovane a cui piacevano le vecchie. Si innamora pazzamente di un’anziana e questa ricambia l’amore, per fargli cosa gradita si veste da ragazzina e si trucca in modo vistoso. Lui deluso la tradisce con la madre di lei, ormai decrepita.

Lascia un commento