Conte sapeva tutto, incastrato da intervista a Travaglio: ha ignorato richiesta zona rossa Alzano e Nembro

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Quando inizi a dire menzogne, è difficile tenere il filo delle bugie che dici e rimanere coerente con il tuo castello di invenzioni. E’ quanto sta accadendo a Conte dopo la pubblicazione degli atti secretati che svelano la sua responsabilità, sia sulla mancata dichiarazione della ‘zona rossa’ a Nembro e Alzano, sia nel seguente lockdown nazionale:

Atti desecretati incastrano Conte: CTS chiese zona rossa a Nembro e Alzano

E nonostante Conte neghi la sua responsabilità, dicendo di non avere mai visto quegli atti, cosa che sarebbe comunque gravissima perché denoterebbe totale incapacità, la sua nuova versione è smentita da quella del 2 aprile scorso, da lui raccontata in un’intervista a Marco Travaglio sul Fatto Quotidiano: «La sera del 3 marzo il Comitato tecnico scientifico propone per la prima volta la possibilità di una nuova zona rossa per i comuni di Alzano Lombardo e Nembro. Ormai vi erano chiari segnali di un contagio diffuso in vari altri comuni lombardi, anche a Bergamo, a Cremona, a Brescia Chiedo così agli esperti di formulare un parere più articolato: mi arriva la sera del 5 marzo e conferma l’opportunità di una cintura rossa per Alzano e Nembro».

In un mondo normale sarebbe un politico finito e un carcerato modello. Qualsiasi cosa dica oggi non ha più alcun valore. Deve essere rimosso.




Vox

5 pensieri su “Conte sapeva tutto, incastrato da intervista a Travaglio: ha ignorato richiesta zona rossa Alzano e Nembro”

  1. Siamo al punto che qualunque prova, anche le più schiaccianti, sono inutili.Dopo decenni passati a mettere pedine nei posti chiave ora raccolgono i frutti, sono blindati e nessuno li indagherà o processera’.

  2. Si purtroppo è così.
    Ce ne sarebbero di capi d’accusa! Vogliamo parlare degli infetti catapultati dentro gli ospizi con l’intento di uccidere? E ora lo sta facendo con i negri nei centri, tra i sani e malati per aumentare il contagio. Quest’uomo se non lo possiamo giustiziare almeno curiamolo. È gravemente disturbato.

  3. E la cosa incredibile è che questo avvocaticchio di sagrestia incollato alla poltrona con ventose insaziabili non lo ha mai eletto nessuno, se non… quel laidone di Beppe Grillo!… l’ItaGlia è lo zimbello del mondo.

  4. Aspettiamo con pazienza che la magistratura inizi a mandare i carabinieri.
    Nel frattempo diteci qualcosa sul figlio del genovese , c’è una ragazza che attende giustizia, pensate se era figlia di qualcuno di voi.

Lascia un commento