Lampedusa, l’immigrato: “Cago in strada, il cibo fa schifo” – VIDEO

Condividi!

Siamo a Contrada Imbriacola, Lampedusa, nei pressi dell’hotspost da giorni al collasso per l’enorme numero di sbarchi che colpisce l’isola. In questo video, l’intervista a uno dei clandestini, che sorprendentemente parla italiano. Spiega di trovarsi in Italia soltanto per raggiungere la Francia, e assicura che “non è difficile farlo”. Dunque spiega di essere fuori dal centro perché il cibo non gli piace, “vado a comprarmi una salsiccia”. Ma come? Puoi mangiare il maiale? “No, no, di tacchino”. E ancora, spiega che per il viaggio col barcone ha speso 5mila dinar, pari a poco più di 1.500 euro. Infine, quando gli chiedono come siano le condizioni nell’hotspot, spiega che i bagni sono sporchi. Ma non c’è alcun problema: “La cacca la faccio in strada”, spiega. Ecco con che cosa devono convivere gli isolani.




Vox

5 pensieri su “Lampedusa, l’immigrato: “Cago in strada, il cibo fa schifo” – VIDEO”

  1. Io costruirei delle condotte in tutta europa che convogliano merda e scorie radioattive in merdocco, merdisia e tutta l’africa, in modo che scarichino a pioggia su tutti i centri abitati!

Lascia un commento