Salvini: “Quando torneremo al governo sigilleremo i porti”

Condividi!

“Noi ci salutiamo col gomito, andiamo in giro con le mascherine e stiamo attenti alle misure di sicurezza anti Covid, poi a Lampedusa sbarcano un sacco di balordi e i geni li spargono nelle regioni italiane – tuona in conferenza con il candidato sindaco Lega Tiziano Genovesi a L’Aquila -. Siamo un Paese strano, teniamo in stato di emergenza gli italiani e facciamo sbarcare migliaia di persone che scappano da una guerra molto particolare, sbarcano con barboncini al guinzaglio, cappelli di paglia e telefonini ultimo modello. Appena ci rimandate al governo torneremo a sigillare i porti come abbiamo sempre fatto” ha poi promesso.

Per l’ex ministro, che lo scorso anno aveva più che dimezzato gli sbarchi e i morti in mare, “i sindaci sono fondamentali, sono la spina dorsale di questo Paese”.

Il problema è quando. Serve una strategia per cacciare gli abusivi. Con ogni mezzo.




Vox

8 pensieri su “Salvini: “Quando torneremo al governo sigilleremo i porti””

      1. Ma gli stranieri quando si tratta di combattere i “cattivi razzisti” sono tutti uniti, e poi hanno dalla loro parte circa metà degli italiani che li appoggia. Siamo soli, sarà molto dura liberarci degli invasori, ma ancora di più dei traditori italici.

  1. Armi libere porco cazzo!!!Allora si che Beirut sarebbe un petardo xché a sti parassiti bastardi gli riserverei una contraerea da far tornare i ratti dell’anpi nelle fogne da cui sono strisciati fuori!!!Tanti traccianti che sembrerebbe star wars!

  2. Povero scemo! Non andrai mai piu al governo sei fottuto, percgè sei un quaquaraqua di mil’ano!
    Non hai capito una fava di come funziona il mondo, l’italia, le cose! Han deciso del meticciato globale e tu non puoi piu opporti, decisione presa magari in qualche session del bohemian grooves a Praga per poi essere ratificata a brussels dove i tecno-pedo-mafio-massoni comandano!

Lascia un commento