Lamorgese l’ha rifatto: clandestini distribuiti come negativi diventano infetti all’arrivo

Condividi!

Tre immigrati, due tunisini ed un pakistano, sono ricoverati al reparto di Malattie infettive dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta. Una delle persone in ospedale è risultata positivo al Covid 19, le altre sono in attesa di tampone.

VERIFICA LA NOTIZIA

I tre farebbero parte del gruppo di clandestini che da Porto Empedocle ha raggiunto il Cara di Pian del Lago. A puntare il dito contro l’Asp di Agrigento è il sindaco di Caltanissetta, Roberto Gambino: “Sono stupito dalla gestione migranti da parte dell’Asp di Agrigento. L’azienda è responsabile dei tamponi e ci ha inviato l’esito soltanto adesso. Sono totalmente in disaccordo sull’invio di persone potenzialmente positivo e chiedo garanzie per la cittadinanza di Caltanissetta”.

Lamorgese l’ha rifatto. Distribuisce immigrati infetti sul territorio spacciandoli per negativi. Questo è un crimine. Ed è un crimine che nessun magistrato intervenga e indaghi. Il Parlamento, invece di perdere tempo in commissioni antidemocratiche sulle sedicenti fake news o su false emergenze come il cosiddetto femminicidio, indaghi sul piano di diffusione dell’epidemia di questo governo di criminali spacciati per ministri.




Vox

Lascia un commento