Il governo diffonde il Covid in Veneto: altri immigrati positivi, 14 in quarantena a Treviso

Condividi!

Un ospite degli alloggi situati nel centro di Roncade e gestiti dalla cooperativa di accoglienza Auryn è risultato positivo al Coronavirus. Si tratta di un richiedente asilo ora ricoverato all’ospedale di Vittorio Veneto.

L’Ulss 2 si è subito attivata per eseguire i tamponi alle altre 14 persone ospitate e agli operatori con cui hanno avuto contatti. Sono tutti in isolamento fiduciario.

Certo, fidiamoci degli immigrati infetti.

I tre coinquilini che condividevano l’alloggio con il migrante ricovera to sono risultati negativi al primo test del tampone ma dovranno comunque rimanere in isolamento per due settimane. Da una prima ricostruzione dei fatti, il richiedente asilo sarebbe entrato in contatto, nelle scorse settimane, con alcuni ospiti dell’ex caserma Serena di Casier dove si è sviluppato un focolaio con ben 137 persone positive. Il Comune di Roncade ha commentato l’accaduto con queste parole: «In piena emergenza abbiamo avuto fino a 28 casi, non è uno nuovo che ci deve spaventare: restano piuttosto fondamentali le misure di prevenzione, distanziamento sociale in primis ed uso corretto della mascherina».

VERIFICA LA NOTIZIA

Il fatto che si continui ad ospitare centomila fancazzisti in hotel, strutture ricettive e caserme è vergognoso. E questi, spacciando in compagnia, si infettano tra loro e poi infettano noi.

A Ca’ Foncello di Treviso, nel frattempo, la Terapia intensiva ha tornato ad ospitare un nuovo paziente dopo essere rimasta “Covid-free” per gli ultimi due mesi. Si tratta di un uomo di 57 anni, ricoverato da alcuni giorni a Treviso per una rara forma di diabete. Di origini straniere, l’uomo vive nella Marca ormai da diversi anni. Nelle ultime ore le sue condizioni si sono aggravate dopo essere risultato positivo al test del tampone. Non aveva viaggiato all’estero e non è legato in alcun modo ai focolai registrati nella Marca negli ultimi giorni. Oggi, il team dell’Ulss 2 tornerà all’ex caserma Serena per un nuovo giro di tamponi a tutti i 293 ospiti e 22 operatori.




Vox

Lascia un commento