Spuntano nuovi video dell’arresto di Floyd: e danno ragione ai poliziotti – VIDEO

Condividi!

Le riprese video delle body-cam di uno dei poliziotti, che mostrano le fasi dell’arresto di George Floyd a Minneapolis, sono trapelate, rivelando che Floyd era in grave stato di alterazione – e probabilmente ubriaco e drogato – molto prima che l’agente Derek Chauvin si inginocchiasse sul suo collo.

Uno dei video, che secondo quanto riferito proviene dalla telecamera dell’ufficiale di Minneapolis Thomas Lane, inizia con gli agenti che bloccanoFloyd e termina con i loro sforzi per spingere l’uomo di 46 anni, sempre più agitato, nell’auto della polizia.

L’altro video – molto più a lungo, che va avanti per oltre 18 minuti e presumibilmente preso dalla telecamera dell’agente Alexander Kueng – inizia all’interno del negozio dove Floyd aveva tentato di pagare con un assegno contraffatto e termina con la polizia che discute dell’arrivo dell’ambulanza mentre trattengono Floyd a terra.

Dall’inizio gli avvocati dei poliziotti chiedevano che i video fossero resi pubblici nelle loro interezza, per rendere il contesto in cui si è svolto l’arresto del pregiudicato.




Vox

4 pensieri su “Spuntano nuovi video dell’arresto di Floyd: e danno ragione ai poliziotti – VIDEO”

  1. Bene, ora si inginocchino i negri e gli accoglioni x essere giustiziati insieme a chi non ha permesso la trasmissione dei filmati integrali poi distruzione di tutti i feticci africani e…cazzo, ma a parte le capanne fate di merda non hanno altro da distruggere!!!
    Beh, allora leviamoli dai coglioni e basta!

Lascia un commento