Jesolo, immigrato molesta turisti: italiano reagisce – VIDEO

Condividi!

Basta limitarsi a riprendere, agire. Quest’Italia social che testimonia e non agisce ha stancato:

Ricordiamo che a Jesolo:

Immigrati infetti tentano fuga da quarantena, a pochi metri dai bagnanti a Jesolo

Ma davvero si può pensare di fare turismo con questa massa di infetti in giro?




Vox

8 pensieri su “Jesolo, immigrato molesta turisti: italiano reagisce – VIDEO”

  1. Ma oh a stronza se vuole intervenire non potrebbe aiutare il suo uomo con morsi e graffi agli occhi al negro? Ma porca miseria, donne, eppure quando pestate con schiaffi in faccia e bastonate in testa i vostri figli siete delle furie, solo con i negri fate le diplomatiche, le crocerossina, le pacificatrici? E prendete a calci sulle palle quei maledetti alla bisogna, e poi, ripeto, morsi e graffi i faccia. Hanno il sangue rosso come noi, forse più scuro. La cosa di cui vado più fiero è aver fatto uscire il sangue dal labbro di un coetaneo negro della Guinea Bissau tanti anni fa.

  2. Questa dell’ambulantato commerciale abusivo, che riguarda soprattutto i senegalesi, è una di quelle piaghe che purtroppo l’Italia non ha mai voluto affrontare. Poco importa se il vu cumprà africano è regolare o clandestino sul nostro territorio: non deve esserci e basta! Va rispedito in Africa!

    Non sono loro quella manodopera che serve per la nostra economia o quei lavoratori che servono per pagarci le pensioni, perchè questi qua non pagano neanche un centesimo di tassa su quello che vendono, e di conseguenza nessun contributo. Però, usufruiscono gratuitamente dei servizi pubblici, in particolare quelli sanitari (noi cittadini invece dobbiamo pagare il ticket), e magari, dopo i 65 anni otterranno la pensione sociale, senza aver mai versato un contributo. Sono parassiti, ladri ed evasori fiscali. Quello che loro guadagnano, tutto cash ed esentasse, una parte se lo tengono, l’altra la inviano al loro paese di origine sotto forma di rimessa (che andrebbe tassata). Anche da questo si vede quanto sono parassiti e inutili gli africani: i governatori degli Stati africani, invece di programmare lo sviluppo economico e favorire l’occupazione, preferiscono che i loro cittadini vadano ad emigrare per ricevere i soldi delle loro rimesse, con i quali pagano la loro corruzione e le clientele. Eh sì, e di questo si rendono complici molti nostri concittadini, soprattutto quelli del Sud, che vanno a comprare le merci taroccate che vendono (in particolare abbigliamento e cd musicali), e così facendo, indirettamente finanziano il parassitismo dei politici africani. Co***oni.

    Sono dell’idea che a questi africani stessi, del fatto che hanno governanti più parassiti dei nostri e li spingono a emigrare, gli fa comodo, perchè loro vogliono espandersi come razza e una volta giunti in Europa il loro obiettivo è fare sesso con le donne bianche per fare un dispetto a noi. Vedete infatti se avete mai visto qualche femmina senegalese venire da sola qui in Italia, e se c’è e perchè è venuta per ricongiungimento familiare come moglie o come figlia di uno di questi.

  3. Il punto è un’altro, non è tanto il fatto che uno gliele suoni o meno…la coppia stava tranquilla a godersi una giornata al mare e il negro di merda gliel’ha rovinata. La cosa non finisce lì. Ci si rimugina su dopo e crea amarezza, rabbia.
    Ti rovinano la vita queste merde.

Lascia un commento