Altri 250 sbarcano a Lampedusa, isola al collasso: “Non sappiamo dove metterli”

Condividi!

Lampedusa allo sbando. Altri 250 clandestini sbarcati e non sanno più dove metterli. Ma non solo: mancano anche i mezzi, si opera in situazioni insostenibili.

Direttamente inviati dal trafficante di droga che ha fondato Alarm Phone:

LAMPEDUSA, PATRIOTI SI LANCIANO IN MARE PER BLOCCARE I BARCONI

Salvini, lo ripetiamo: devi portare tutti i parlamentari della Lega a Lampedusa e con una catena umana chiudere il porto. Altro processo? Gli italiani ti porteranno in trionfo a Palazzo Chigi.

Il tempo della timidezza dietro la mascherina è finito. Servono azioni dure ed estreme.

VERIFICA LA NOTIZIA

E sono così tanti gli infetti, che non ci sono ambulanze per trasferirli, così il trasporto dall’hotspot all’aeroporto dell’isola viene eseguito sulla Citroen Mehari del direttore, Gian Lorenzo Marinese. Nessuna ambulanza per i migranti positivi al coronavirus.

E ieri, venerdì 31 luglio , un paio di stranieri risultati positivi al Covid-19 sono stati trasferiti a Palermo: “Quando mi è stato chiesto se potevo mettere a disposizione la mia vettura privata per trasferire i positivi al Covid, non sono riuscito a dire di no – ha spiegato il direttore del centro al Giornale – e quindi, seguendo il mio spirito collaborativo, abbiamo fatto tutto il percorso da contrada Imbriacola fino all’interno dell’aeroporto a forte velocità, scortati da due macchine della polizia di stato… in aeroporto poi, – ha affermato il direttore – abbiamo trovato personale sanitario attrezzato che ha preso in carico i due e li ha portati via in aereo seguendo minuziosamente tutte le pratiche anticovid”.

E’ un governo di untori. Che traghetta in Italia clandestini infetti e poi li trasporta con le macchinine.




3 pensieri su “Altri 250 sbarcano a Lampedusa, isola al collasso: “Non sappiamo dove metterli””

  1. E sarebbe ora che li si lasciassero lì in gestione a Totò martello. Tagliare i traghetti e spegnere i ripetitori telefonici.
    Quando raggiungeranno quota ventimila sull’isola, smetteranno di arrivare.

Lascia un commento