Soros finanzia l’ong delle toghe rosse per traghettare clandestini in Italia

Condividi!

Una nuova nave a caccia di clandestini da traghettare in Italia. Sarà finanziata da Soros.

VERIFICA LA NOTIZIA

La nave, 40 metri di lunghezza, avrà a bordo 10 scafisti di equipaggio e 9 tra medici, infermieri, soccorritori, mediatori, ‘giornalisti’ e fotografi.

Due gommoni veloci in appoggio assicureranno di raggiungere i barconi prima delle autorità libiche. Si chiamerà ResQ – People Saving People e il nostromo è Gherardo Colombo, ex magistrato di Mani pulite, che sarà il presidente onorario:

Toghe eversive, l’ex Mani Pulite Colombo fonda ONG per traghettare clandestini in Italia

Sul loro sito il logo e l’appoggio di Open society fondata da George Soros e tra i soci spiccano, tra gli altri, i nomi di Gad Lerner, Armando Spataro nota toga rossa con l’hobby di assumere clandestini in tribunale e indagare patrioti e co-fondatore di ResQ, Giovanni Palombarini ai vertici di Magistratura democratica nel 2013 ha corso alle politiche senza successo con la lista dell’ex pm Antonio Ingroia. Ma anche nomi forti delle Ong che si battono contro la “fortezza Europa”, come Cecilia Strada, ex presidente di Emergency e Sabina Siniscalchi di Oxfam.

E’ evidente che questi privilegiati non ha la minima idea della devastazione economia in Italia. Sono un branco di parassiti statali d’alto bordo che vuole ‘insegnare’ al popolo come comportarsi. Notizia: il popolo vi sta venendo a prendere, i vostri quartieri alti non vi proteggeranno.




2 pensieri su “Soros finanzia l’ong delle toghe rosse per traghettare clandestini in Italia”

  1. 3mtx5…ci chiudiamo ognuno di questi stronzi con un migrante, poi ne aggiungiamo altri 2, poi altri 5 e via così.Vediamo quando gridano basta, a quel punto se ne aggiungono a pressione una decina e si chiude.

  2. Eh certo, dove c’é il male c’é sempre lui dietro. Ma i media espressione del PUD liberalprogressista, gli danno l’iimmagine di un filantropo, di un generoso benefattore che si occupa degli ultimi. Quasi quasi lo paragonano a San Francesco d’Assisi. E la gente abbocca come i pesci all’amo, che invece non sa si tratta di un essere spregevole e razzista contro i bianchi e cristiani, seguace delle teorie di Marcuse sulla società aperta, libera e ipersessuata, e che appoggia chiaramente finanziando associazioni e ONG che sostengono tutto ciò.

    Poi qualcuno si lamenta se ci sono persone che manifestano sentimenti antisemiti.

Lascia un commento