Italiana brutalmente stuprata a Milano: arrestato 24enne africano

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
L’autore della brutale violenza sessuale avvenuta al Parco Monte Stella di Milano sarebbe stato fermato. Il sospetto è un 24enne africano senza fissa dimora, che avrebbe stuprato la donna italiana di 45 anni mentre stava passeggiando con il proprio cane nell’area verde metropolitana:

ITALIANA STUPRATA A MILANO DA UN AFRICANO AL PARCO IN PIENO GIORNO

Le indagini della Squadra Mobile, rafforzate da accertamenti scientifici svolti dal Gabinetto Regionale della Polizia Scientifica, non lascerebbero spazio a dubbi. Sembra infatti che a incastrare l’immigrato vi sia il riscontro delle analisi del Dna. Prima di procedere all’arresto gli investigatori avrebbero confrontato le tracce di resti biologici trovati sull’erba con il Dna dell’uomo. Solo quando gli esiti hanno confermato i sospetti la polizia ha fermato il 24enne.

IMMIGRATI SCATENATI A MILANO: 8 STUPRI IN 10 GIORNI IN MEZZO ALLA STRADA

ECCO RISULTATI IMMIGRAZIONE SFRENATA CARA AL PDInnanzitutto voglio ringraziare la squadra mobile della Polizia di…

Posted by Silvia Sardone on Thursday, July 23, 2020




Vox

4 pensieri su “Italiana brutalmente stuprata a Milano: arrestato 24enne africano”

  1. Mah che Stato di m**da, che invece di utilizzare Carabinieri, Esercito e Polizia di Stato per mettere a setaccio l’intero territorio nazionale per scovare clandestini e immigrati senza fissa dimora, che creano solo inutile sovrappopolazione, per poi rispedirli a casa loro, li lascia tranquillamente bivaccare e poi commettono delitti ai danni dei cittadini, donne in particolare, loro prede sessuali.

  2. I poliziotti ed i carabinieri sono dipendenti statali, pensano solo allo stipendio ed alla pensione e considerano unico loro dovere l’orario di lo a oro. Avete presente i professori di scuola? Quelli che lavorano da casa col computer perché hanno paura del coronavirus? Bene, poliziotti e carabinieri se potessero lavorerenbero in remoto pure loro. Per loro arrestare un immigrato di colore spacciatore o stupratore non e’ una gioia, e’ solo una seccatura, un rischio infezione. Per poliziotti e carabinieri il periodo più bello è stato durante il lock down, a fermare le signore col passeggino.

  3. Non tutti i poliziotti come gli altri dipendenti statali, lavorano per il 27 di ogni mese, giorno della busta paga, ma capisco che questi avvenimenti rappresentino seccature perché loro li arrestano e poi il magistrato piddino od accoglione di turno, li libera.
    Qui bisogna riformare i magistrati più che la giustizia, quanti riformatori chiusi inutilmente 😢

Lascia un commento