PALERMO, ORLANDO BESTEMMIA E TRASFORMA SANTA ROSALIA IN FESTINO ISLAMICO: POI PIOVE

Condividi!

Scherza con i fanti e lascia stare i Santi. Orlando Cascio, invece di pensare a sistemare la sua città, bestemmia:




7 pensieri su “PALERMO, ORLANDO BESTEMMIA E TRASFORMA SANTA ROSALIA IN FESTINO ISLAMICO: POI PIOVE”

  1. il frocio vuole pararsi il culo e la poltrona il sindaco di genova per motivi analoghi, e’ stata condannata e pure al risarcimento, condannate pure sto pagliaccio…. andasse affanculo, cominciasse a pagare do tasca sua… altro che cazzi!

  2. Orlando tiene nel suo ufficio su un gigantesco tavolo al centro dell’ufficio stesso, un gigantesco corano del 1500 credo. L’ho visto con i miei occhi e ho la foto. Se mi contattate ve la mando anche.
    Non stupisce la sua sudditanza all’Islam.

  3. Suoi amici diversamente religiosi, accolgono queste disgrazie a nostro favore, come una manna dal cielo. Per i cristiani credenti, solo le cose buone vengono dal cielo, mentre il male da satana, viceversa per loro, le sfortune ce le meritiamo in quanto miscredenti e non per i nostri atteggiamenti e pensieri.
    I palermitani, a mio avviso, con un sindaco così, “non sono proprio sotto una buona stella”.

  4. Eh sì, lui coinvolge anche i musulmani nella festa di Santa Rosalia in nome dell’ecumenismo e dell’inclusione. Ma forse è meglio dire più precisamente della sottomissione all’Islam, perché l’inclusione degli islamici è atto di debolezza e sottomissione a loro.

    E’ proprio affissato che Palermo è araba e che la presenza degli immigrati arabo-islamici in città sia un fatto naturale. Roba da ricovero coatto in una clinica psichiatrica. Orlando si ripassi un po’ la storia, perché evidentemente non si ricorda che Palermo è di fondazione fenicia. Come si fa ad avere adorazione per gli Arabi che occuparono e sottomisero la Sicilia, e che non islamizzarono del tutto solo per il fatto che la loro dominazione è durata appena un secolo e mezzo.

    Comunque ai Palermitani gli sta bene un sindaco del genere, perché Orlando è stato rieletto con un’affluenza del 48%: il rimanente 51% si è comportato in maniera irresponsabile disertando le urne, perché avrebbe dovuto andarci per votargli contro, e invece hanno favorito la sua vittoria.

Lascia un commento