Immigrati prendono la cittadinanza e scappano: ci usano e poi ci buttano via

Condividi!

Di nuovo in aumento gli stranieri che acquisiscono la cittadinanza italiana. Dopo la flessione registrata nel biennio precedente, nel 2019 aumentano i cittadini divenuti italiani per acquisizione della cittadinanza: se ne contano 127 mila, 24 ogni mille stranieri, il 13% in più rispetto al 2018.

Comunque in forte calo rispetto agli anni precedenti, quando nel 2016 si era toccato un massimo di 202mila acquisizioni di cittadinanza. Da allora un calo costante. Lo scorso anno il rimbalzo.

Dal 2015, complessivamente i “nuovi cittadini italiani” sono stati oltre 766 mila, valore di poco inferiore
alla perdita di popolazione di cittadinanza italiana negli stessi anni. Una vera e propria sostituzione etnica.

Ma attenzione. Molti prendono la cittadinanza e scappano via. La usano per emigrare di nuovo in altri Paesi Ue. Va infatti considerato che, tra gli italiani che trasferiscono all’estero la loro residenza, una quota molto elevata è da imputare ai cittadini in precedenza stranieri che, una volta acquisita la cittadinanza italiana, decidono di emigrare in Paesi terzi o di fare ritorno nel luogo di origine. Una tendenza che negli ultimi anni sta acquistando sempre più consistenza: nel 2018, ultimo dato disponibile, le emigrazioni di questi sedicenti ‘nuovi italiani’ ammontavano a circa 35 mila (30% degli espatri, +6% rispetto al 2017, quasi il quadruplo degli italiani rispetto all’incidenza nella popolazione).

Quindi, come vedete, per loro la cittadinanza è solo un’utilità. Come è ovvio. Anche per questo dobbiamo tornare allo ius sanguinis.




2 pensieri su “Immigrati prendono la cittadinanza e scappano: ci usano e poi ci buttano via”

  1. Ma è normale, non si sentono italiani, e quando dicono di sentirsi tali ci prendono per il culo. E co***one chi ci crede.

    Barwuah ad esempio anche se è nato in Italia, è fiero di appartenere alla razza negroide, altrimenti non si sarebbe tatuato la scritta BLM. La cittadinanza italiana gli fa solo comodo, non si sente italiano, si sente africano e va con le ragazze bianche per recare un affronto a noi maschi bianchi.

  2. Ditelo a lady boldrini, che lei odia I suoi datori di lavoro, cioè gli italiani. I suoi nuovi italiani, quando saranno all’estero, non le pagano lo stipendio, anzi la considerano un ‘ “utile idiota”.

Lascia un commento