Aspi,Conte ha firmato un accordo truffa: italiani pagheranno i 5 miliardi di debiti dei Benetton

Condividi!

Aspi verso la nazionalizzazione in due fasi, con Cdp e altri investitori istituzionali. Incognita sull’importo dell’aumento di capitale: più in alto sarà fissato il valore della società, più sborseranno i contribuenti. E il gruppo veneto potrebbe incassare dalla quotazione.

Si dipana il mistero della reale transazione tra governo e Benetton. Secondo quanto riferito da Radiocor, ci sarà un aumento di capitale da almeno 3 miliardi, dedicato a Cassa Depositi e Prestiti e che la porterà al 33% di Autostrade.

VERIFICA LA NOTIZIA

Ci sarà poi la cessione di quote pari al 22% di Aspi da parte di Atlantia a un investitore istituzionale e, infine, di una scissione di Aspi contestuale all’Ipo che vedrà Edizione, holding della famiglia Benetton, diluirsi all’11%.

Ma la vera grande marchetta è questa: la garanzia del debito di Aspi, 5 miliardi di euro, oggi in capo ad Atlantia, passerà a carico dei nuovi investitori: i contribuenti.

E questo spiega il boom in borsa:

Scandaloso.

Certo, lo schema può ancora subire nuovi aggiustamenti e i dettagli definitivi arriveranno soltanto nei prossimi giorni. Intanto, però, sono stati enunciati i capisaldi attorno ai quali ruoterà il tutto. Il prossimo passo sarà l’accettazione formale da parte del governo della proposta di Aspi-Atlantia. In un secondo momento ci sarà spazio per la firma di un memorandum con Cdp per realizzare l’operazione.

Per quanto riguarda il valore di riferimento di Aspi, questo sarà considerato un valore di mercato, valutato da esperti di settore successivamente asservata. I tempi saranno tuttavia piuttosto lunghi: nella migliore delle ipotesi circa sei mesi. In ogni caso il nuovo assetto azionari di Aspi avrà un blocco composto da Cdp (33%) con investitori istituzionali (22%); Edizione sarà all’11% mentre gli altri soci di Atlantia avranno quote ancora più ridotte. La cordata guidata da Allianz (7%) e i cinesi di Silk Road (5%) risulteranno diluiti ma potranno risalire acquistando sul mercato.

Ma, ripetiamo, la parte più rilevante dell’accordo è che i contribuenti italiani verseranno, di fatto, 5 miliardi di euro ai Benetton appioppandosi il loro debito.




Un pensiero su “Aspi,Conte ha firmato un accordo truffa: italiani pagheranno i 5 miliardi di debiti dei Benetton”

  1. Con Grullo e la sua banda a gridare Onesta-Onesta, non ci si poteva aspettare altro.
    Poi mentre io pagavo le tasse, l’eletto si comprava le ville con i soldi in nero che riceveva(smentisci se vero).
    Poi mai con PD, mai con quelli di Bibbiano, ora a braccetto con i Benetton, a casa mia dicono “neanche le Puttane”.
    Ricordatevi, che da casa mia avete ricevuto 3 voti. Iniziate a detrarli dai conticini che state facendo.
    Fra un po’ andate a pulire i letamai!!

Lascia un commento