Altri 500mln per accogliere i clandestini: nulla per i cassintegrati

Condividi!

Accogliere migranti e mantenerli non soltanto non è un dovere, come la sinistra ci vorrebbe fare credere, ma è addirittura un lusso che non possiamo permetterci. Tanto più oggi, sia perché stiamo attraversando un periodo di crisi, destinata ad approfondirsi nei prossimi mesi, sia perché l’accoglienza è diventata più salata proprio a causa della pandemia. Ai costi standard di vitto e alloggio a cui i contribuenti fanno fronte da lustri occorre aggiungere adesso quelli relativi all’assistenza sanitaria, che comprendono esami clinici (ripetuti più e più volte), cure mediche, farmaci. A queste uscite vanno sommate le spese per la sorveglianza 24 ore su 24 da parte dei militari delle strutture in cui vengono ospitati gli extracomunitari, i quali, qualora violassero l’obbligo di isolamento, diffonderebbero il contagio in una Italia ammaccata che ha da poco superato la tempesta. Ci sono poi le navi-quarantena, a cui l’esecutivo intende fare sempre più ricorso in seguito alle proteste che in questi giorni hanno infiammato le regioni meridionali, le quali si oppongono allo sbarco sul loro territorio di individui contagiati, quindi vettori di infezione.




Un pensiero su “Altri 500mln per accogliere i clandestini: nulla per i cassintegrati”

  1. Oohhhhh ma che fine ha fatto Popoli in Amore??? È sotto sodomia con un negrone puzzolente??? O gli ha tagliato la lingua un maiale magrebino??? Dai torna, che le tue cazzate da caso umano ci facevano scompisciare dal ridere…

Lascia un commento