Sicilia discarica di immigrati, Musumeci: non siamo colonia Roma

Condividi!

“La mia ordinanza serve a fissare alcuni criteri. Basta telefonate sotto banco o tacite intese. La Regione Siciliana ha fin’ora approntato tutto quello che avrebbe dovuto approntare lo Stato, e non abbiamo difficoltà a continuare a farlo. Ma lo si faccia alla luce del sole, fissando ‘chi’ deve fare ‘cosa’. Poca arroganza da parte di Roma, e finiamola di trattare la Sicilia come se fosse una colonia”.

Così il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, a Catania, sulla sua ordinanza che dispone esami e quarantena per i migranti prima del loro sbarco. “Se serve – aggiunge – siamo pronti al confronto, coi ministeri dell’Interno e della Sanità.

Approccio sbagliato. Le regioni non di sinistra devono unirsi e decidere, insieme, di respingere barconi e i bus carichi di clandestini che il governo invia in loco. Questo è un governo illegittimo, fanno solo marchette ai Benetton e al business dell’accoglienza.




4 pensieri su “Sicilia discarica di immigrati, Musumeci: non siamo colonia Roma”

Lascia un commento