Ong Casarini traghetta stupratori in Italia: trovato a bordo Mare Jonio violentatore africano

Condividi!

Gli agenti della squadra mobile e dell’ufficio Immigrazione hanno arrestato Yasseer Mostafa Abdou Shehawy, 46 anni, egiziano, in esecuzione della sentenza emessa dalla Corte D’Appello per violenza sessuale in concorso commesso ad Ancona fra ottobre e novembre 2008.

VERIFICA LA NOTIZIA

Secondo quanto riferito dalla polizia il 46enne è giunto in Italia a bordo della nave “Mare Jonio” lo scorso primo luglio, e sbarcato nel porto di Augusta con altri 42 migranti. Gli accertamenti sulla vera identità del cittadino egiziano hanno consentito di verificare che l’uomo era stato condannato a 3 anni e 6 mesi per violenza sessuale.

I clandestini migranti erano stati sottoposti a quarantena nel centro di accoglienza di Noto poiché 8 di essi erano risultati positivi al covid 19.

Ultimata la quarantena, l’egiziano è stato tratto arrestato e trasferito nel carcere di Caltagirone.

Insomma, gli stupratori tornano in Italia a bordo della nave del pluripregiudicato Casarini.




Un pensiero su “Ong Casarini traghetta stupratori in Italia: trovato a bordo Mare Jonio violentatore africano”

Lascia un commento