Soumahoro definisce ‘mafioso chi vota Salvini’ e poi querela Salvini per i ‘bonghi’

Condividi!

Salvini ha postato un video in cui si sente il suono di bonghi sotto le parole del leader dei clandestini Aboubakar Soumahoro. Che minaccia: “Ci vedremo in tribunale”

Diventano sempre più arroganti.

“Questa manipolazione ingannevole della realtà, oltre ad inquinare il dibattito pubblico, rende ulteriormente invisibili gli invisibili”.

Ricordiamo che quello da querelale, o meglio da rimandare al suo paese che non è il nostro, è lui:

Il leader nero dei braccianti: “Chi ha votato Salvini è mafioso”

Bingo, bongo.




7 pensieri su “Soumahoro definisce ‘mafioso chi vota Salvini’ e poi querela Salvini per i ‘bonghi’”

  1. Forse Salvini non avrà fatto bene, ma questo sindacalista usa i drammi degli italiani, per far regolarizzare i suoi connazionali e “co-continentali”. Ha citato ilva, whirlpool ed Alitalia, che nella maggior parte dei casi impiegano manodopera italiana , ma tutti si dimenticano dei danni che noi italiani subiamo quando c’è un’invasione incontrollata e pretenziosa. Basti vedere l’atteggiamento minatorio con cui si rivolge al senatore, se fosse stato il contrario, giornali e politici, avrebbero definito come arroganza e prepotenza

  2. Questo tipo adesso mi dará (del razzista probabilmente…) pretende di parlare cosí. Arroganza e prepotenza é nel loro DNA mai che ringraziassero il Paese dove si trovano ospiti. e fossero almeno discreti , parole grazie discrezione riconoscenza nei loro cervelli non sono programmate naturalmente ed ecco i risultati.

    1. Al suo paese lo avrebbero portato via con una macchina senza targa….Successivamente gli avrebbero fatto le scarpe di cemento con un pediluvio in mare aperto….Da noi farà carriera.Da sindacalista del cazzo a senatore nelle fila del Pd.Scommettiamo?

Lascia un commento