Foto ai bimbi in spiaggia, immigrato presunto pedofilo pestato a sangue dai bagnanti: denunciati

Condividi!

Picchiato a sangue in spiaggia (foto ironica), davanti a decine di bagnanti un 20enne del Bangladesh sabato pomeriggio sul lungomare Duca Degli Abruzzi di Ostia. Fotografava bambini.

VERIFICA LA NOTIZIA

A salvare l’improvvisato fotografo bengalese un carabiniere bresciano in pensione, che si trovava sul litorale romano per una breve vacanza. L’ex brigadiere di Montichiari Felice Bellantuono, dopo aver dato l’allarme chiamando il 112, è intervenuto per allontanare il malcapitato dagli aggressori, che nel frattempo avrebbero pure cercato di aizzare contro di lui gli altri bagnanti, accusando il giovane (e altri bengalesi) di aver fotografato delle bimbe in spiaggia.

Degli scatti ‘incriminati’ i carabinieri di Ostia non avrebbero trovato traccia sul cellulare del 20enne, così come su quello degli altri immigrati.

Il 20enne ha rimediato la frattura delle ossa facciali e del setto nasale ed è stato ricoverato in ospedale, con una prognosi di 20 giorni.

Stando a quanto ricostruito dai militari, la sarebbe opera di 4 esponenti di “estrema destra” e per due di loro è pure scattata la denuncia.




2 pensieri su “Foto ai bimbi in spiaggia, immigrato presunto pedofilo pestato a sangue dai bagnanti: denunciati”

  1. ma a brescia i vecchi rincoglioniti non sono morti tutti di covid proprio sto coglione si è salvato?? speriamo che col contatto con i bangla si sia infettato cosi si leva dai coglioni,

Lascia un commento