GRANDE MANIFESTAZIONE DELLE SENTINELLE CONTRO IL DDL ‘OMOFOBIA’: MOLESTIE DA TEPPISTI SINISTRA

Condividi!

https://samizdatmilano.wordpress.com/2020/07/12/grande-mamifestazione-delle-sentinelle-contro-il-ddl-zan-ma-i-fascisti-rossi-dei-sentinelli-amici-di-sala-non-si-smentiscono-mai-e-cercano-di-disturbare/

Si è svolta ieri, sabato 11 luglio, in piazza San Carlo al Corso la manifestazione promossa dalle Sentinelle in Piedi contro il ddl Zan/Boldrini sulla cosiddetta “omotransfobia” .

Oltre 600 persone hanno riempito la piazza e parte di corso Vittorio Emanuele, sostando in silenzio per un’ ora, imbavagliati da un fazzoletto rosso con scritto “No alla legge bavaglio”.

La veglia è stata preceduta dalla lettura di un comunicato in cui venivano spiegate le ragioni della protesta. “Le violenze alle persone con tendenze LGBT sono già punite dalla legislazione vigente, quindi una muova legge non serve a nulla. Il suo scopo è solo quello di imporre un bavaglio alla libera espressione della gente”.

D’ altra parte della strada, a pochi metri dai manifestanti una decina di “Sentinelli di Milano” che issavano una bandiera arcobaleno e cercavano in tutti i tutti i modi di provocare e disturbare l’ evento delle Sentinelle con urla, invettive e diti medi alzati. Hanno dimostrato ancora una volta come siano “democratici e antifascisti”.

I ‘sentinelli’ sono la versione fricchettona delle sardine.




2 pensieri su “GRANDE MANIFESTAZIONE DELLE SENTINELLE CONTRO IL DDL ‘OMOFOBIA’: MOLESTIE DA TEPPISTI SINISTRA”

  1. Ero lì davanti all’ennesima pubblicità dove due ragazze si baciano, profumate con una di quelle fragranze molto comuni, identiche una all’altra perché solo il mercato di nicchia nella profumeria si preoccupa di dare un carattere a miscele sapientemente costruite con ingredienti spesso di ottima qualità, le altre, anche se sono case di moda dai nomi altisonanti a produrle, si assomigliano tutte.
    Nulla fa più scalpore, al massimo ti scappa uno sbadiglio per la banalità: sempre coppie dello stesso sesso avvinghiate. Così mi chiedevo… ma davvero la finalità è così puerile? Disorientare, attirare l’attenzione…o piuttosto incentivare i rapporti omosessuali perché inibiscono ulteriormente le nascite? Non l’avevo mai visto sotto questa luce il fenomeno, in genere si pensa sempre ad una sinistra che protegge i gay, coccola le lesbische in quanto fasce deboli, gente emarginata, invece il fine è di limare in ogni modo la nostra razza bianca, con tutti gli stratagemmi possibili.

Lascia un commento