Spacciatore marocchino fugge dai carabinieri e precipita da 30 metri: morto

Condividi!

Un giovane spacciatore immigrato, forse marocchino, è morto nel pomeriggio saltando da un bosco sulla strada che porta a Tartano (Sondrio), nel tentativo di sfuggire ai carabinieri in borghese del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Sondrio.

VERIFICA LA NOTIZIA

Un altro si è purtroppo solo leggermente ferito a una gamba ed è stato subito catturato, mentre è caccia nei boschi a un terzo spacciatore.

I militari da tempo tenevano sotto controllo un gruppo di spacciatori in questa zona. Oggi sono scattati altri serrati controlli finiti con la morte dell’uomo precipitato. Sul posto a coordinare le indagini e a ricostruire con precisione i fatti il magistrato di turno della Procura di Sondrio.

Ora indagheranno i carabinieri, si accettano scommesse.




8 pensieri su “Spacciatore marocchino fugge dai carabinieri e precipita da 30 metri: morto”

Lascia un commento