L’odio dei buoni: vandalizzate sedi Lega

Condividi!

Raid contro le sedi della Lega a Tarquinia e a Viterbo. “Le minacce di chi imbratta la nostre sedi con la stella a cinque punte – come successo nella notte a Tarquinia e Viterbo – non ci spaventano e non ci fermeranno – dice il leader della Lega Matteo Salvini – All’odio rispondiamo col lavoro e col sorriso, ma al governo e in particolare al Viminale chiedo: è normale che il primo partito italiano, che guida l’opposizione, subisca attacchi, aggressioni e minacce quotidiane nel silenzio e nell’indifferenza generale?”.

“La Lega non si lascia intimidire dalle scritte inneggianti alle Br con cui sono state vandalizzate le sedi del partito a Tarquinia e Viterbo – afferma Claudio Durigon, deputato e responsabile Lavoro della Lega – Si tratta di gesti vili e vigliacchi che ci spingono ancor di più a rafforzare la nostra presenza e la nostra attività sul territorio. La Sinistra, sempre pronta a dare lezioni di buona politica, prenda le distanze da queste aberrazioni che riportano agli anni bui del terrorismo”.




Un pensiero su “L’odio dei buoni: vandalizzate sedi Lega”

Lascia un commento