Rom che ha ucciso vigile torna a rubare appena scarcerato

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Torna in carcere rom che uccise vigile
Omicida da minorenne, ora accusato di
essere un ladro. Remi Nikolic nel 2012
aveva 17 anni, quasi 18: a Milano, a
bordo di un Suv travolse e uccise
l’agente di polizia locale Niccolò
Savarino di 42 anni che stava control-
lando in bicicletta un parcheggio.

Ora Nikolic,26enne, è stato fermato per
due furti in abitazione che avrebbe
commesso il 22 febbraio assieme ad al-
tri due individui. Di etnia Rom, era
stato condannato dai giudici minorili a
9 anni e 8 mesi: pena ridotta in ap-
pello. In I grado erano 15 anni.

Abbiamo uno zingaro che uccide un vigile e viene condannato nemmeno a dieci anni. Esce dopo nemmeno cinque anni. Ovviamente fa quello per cui è nato: delinque.

Come Lombroso insegna, e come poi la genetica ha confermato, ci sono criminali che lo sono dalla nascita. E ci sono popolazioni più predisposte di altre al crimine. E’ un’evidenza che a qualcuno non piace. Ma è così, non c’è nulla da fare.

Ergo, per risolvere il problema con gli zingari non può che esserci una soluzione. Quella famosa che qualcuno ha provato ad applicare. Ovviamente parliamo del censimento.




Vox

4 pensieri su “Rom che ha ucciso vigile torna a rubare appena scarcerato”

  1. Il problema sarebbe risolvibile in 5 minuti e si chiama:
    “Guardia di Finanza”
    Mercedes, BMW, Audi, questi girano in macchinoni.
    La soluzione si chiama verifica fiscale. Quella che noi Italiani subiamo ogni anno dalla Agenzia delle Entrate.
    Pezze giustificative, e allontanamenti dal territorio nazionale se non dimostri dove tiri fuori soldi per girare in Audi.

    1. Sul come fanno posso spiegartelo io.In romania auto del genere le paghi meno della metà di qui, coi proventi dei furti le acquistano là, con assicurazione e tasse loro gli costano meno di una panda da noi, per i ricambi li rubano e le riparazioni se le fanno loro.

Lascia un commento