Il piano choc di Lamorgese: portare clandestini in Italia da Libia con aerei

Condividi!

Gli sbarchi quintuplicati rispetto allo scorso anno, le ong che scaricano clandestini infetti, gli aerei che hanno vomitato in Italia 60mila extracomunitari in venti giorni, migliaia dei quali positivi, non bastano a Lamorgese.

Secondo l’abusiva dobbiamo andare a prendere i clandestini in aereo in Libia.

Il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha scritto qualche giorno fa al collega degli Esteri, Luigi Di Maio, il quale “prontamente ha risposto positivamente sull’esigenza di procedere ai corridori umanitari a livello europeo per liberare campi di detenzione in Libia”. Lo ha detto quest’oggi la stessa Lamorgese ospite della trasmissione “Agorà Estate” su Rai3. Si tratta di un “argomento già affrontato e che cercheremo di portare avanti in questo semestre di Consiglio europeo a presidenza tedesco e spero che possa dare segnali concreti di vicinanza dell’Europa su questi temi. L’Italia e altri paesi a ridosso delle coste – ha concluso la titolare del Viminale – non posso essere lasciati soli. E’ un segnale che stiamo mandando all’Europa”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Pensate che genio. Siccome nigeriani, pakistani e bengalesi vanno in Libia per poi imbarcarsi, secondo questa sciagurata piccola burocrate di Stato, dobbiamo andarli a prendere in aereo.

Non abbiamo avversai al governo. Ma nemici. Nemici criminali. Non si discute nemmeno con i criminali. Li si abbatte. Politicamente. Se possibile.




3 pensieri su “Il piano choc di Lamorgese: portare clandestini in Italia da Libia con aerei”

  1. Questa rincoglionita che cazzo si cala?Intanto là più si svuota e più si riempie, poi con tutta la merda in cui hanno gettato il paese sta stronza pensa a fare ponti aerei?Ma vai a prenderlo in culo e in gola merda!!!!
    Fate schifo al cazzo comunisti rottinculo!!!!

Lascia un commento