Gattino viaggia 40 km incastrato in un parafango e si salva: grazie a Dio non l’ha trovato un maliano

Condividi!

Una buona notizia. Un gattino è sopravvissuto a 40 chilometri di viaggio in auto incastrato nel parafango. I vigili del fuoco lo hanno estratto questa mattina nel comune di Castel di Casio, in provincia di Bologna.

Come tutti i gatti, a metterlo nei guai l’innata curiosità. Il micino si era infilato due giorni prima nel passaruota della vettura senza che nessuno se ne accorgesse, a Pistoia.

A notarlo, questa mattina, fortunatamente non un immigrato maliano, ma alcune persone vicino un bar del comune bolognese, a circa 40-45 chilometri da Pistoia, che sentivano miagolare dall’auto e vedevano una zampa uscire sopra la ruota. Scattata la segnalazione al 115, i vigili del fuoco sono riusciti a estrarre l’animale senza danneggiare la vettura. Il micio era vivo e in buone condizioni: è stato affidato a una persona che ha accettato di prenderlo.

Se lo avesse individuato un certo migrante, sicuramente l’avrebbe arrostito. E i media di distrazione di massa lo avrebbero scusato: tanto il micino era moribondo. E l’aveva trovato.




Vox

4 pensieri su “Gattino viaggia 40 km incastrato in un parafango e si salva: grazie a Dio non l’ha trovato un maliano”

Lascia un commento