OceanViking, clandestini prendono possesso dei ponti: volontari si rifugiano sottocoperta, arriva psicologo

Condividi!

L’ong ha perso il controllo della nave. Arriva lo psicologo.

Questa è la gente che questi criminali umanitari stanno scaricando in Italia da anni. Basta. Queste organizzazioni vanno smantellate.




9 pensieri su “OceanViking, clandestini prendono possesso dei ponti: volontari si rifugiano sottocoperta, arriva psicologo”

  1. Se gli stati non hanno le palle delle associazioni volontarie, come generazione identitaria due anni fa, ma armate stavolta, si occupino delle navi ‘umanitarie’ e si arrivi allo scontro, tanto è solo questione di tempo.

  2. Minare queste carriole del mare no?Senza arrivare però a questo punto basterebbe che la guardia costiera libica sparasse una raffica sul ponte di comando che nessuno si avvicinerebbe più alla Libia.

Lascia un commento