Pagheremo a immigrati anche la circoncisione rituale islamica: sarà praticata in ospedali pubblici

Condividi!

Ora pagheremo agli immigrati musulmani anche la circoncisione rituale. Come se fosse un intervento necessario. Presto anche l’infibulazione?

VERIFICA LA NOTIZIA

La scusa è la solita: sennò finiscono per ammazzarsi praticandola in modo abusivo. Come se fosse un problema nostro. Di questo passo anche l’infibulazione, se la ratio è la ‘sicurezza sanitaria’.

Vogliono mutilarsi? Vadano ai loro paesi. E ci restino.

La giunta regionale PD delle Marche ha adottato ieri mattina una delirante delibera che definisce le modalità di accesso, tramite ricetta del Servizio sanitario nazionale, alle prestazioni di circoncisione rituale maschile, con il fine di evitare interventi chirurgici in clandestinità che mettano a repentaglio la salute dei minori per una procedura che, se eseguita in ambito ospedaliero, garantisce la massima sicurezza.

A spese dei contribuenti.




12 pensieri su “Pagheremo a immigrati anche la circoncisione rituale islamica: sarà praticata in ospedali pubblici”

  1. Ma che schifo, ecco un altro effetto collaterale dello stile di vita della boldrini. Diamo soldi “per le loro ca…..te”e poi non abbiamo risorse per curare i pazienti più anziani o terminali. Vogliono queste pratiche incostituzionalità, se le paghino loro, altrimenti via da qui. Questo schifo che verrà legalizzato non deve nemmeno nascere.

  2. Passi la circoncisione gratis agli islamici , ma che un cittadino italiano per una risonanza debba aspettare un anno e piu e’ inammissibile.
    Urge far cadere le sinistre.
    Ora non do ma nelle marche governa ancora il pd?

  3. Dimenticavo, La circoncisione può essere solo per scopi medici ma farla passare come rito, cultura, a spese anche mie no.
    La loro cultura non potrà mai essere compatibile con la nostra e questo è uno dei tanti motivi. Io se ho bisogno di una visita urgente devo pagare di tasca mia e loro vogliono far passare una pratica tribale per una questione sanitaria? No non con i miei soldi.

    1. faccia come ho fatto io in Piemonte :
      ho denunciato i catto-comunisti-fifo-islamici alla Procura della Repubblica rilevando in una analoga, demenziale, criminale “delibera-regionale” della Regione Piemonte a quel tempo “governata” dai catto-comunisti, almeno cinque reati. esito : delibera bloccata (anche se i giornali non ne hanno riferito) .

  4. Mi sembra che nella foga anti ‘rituali’ si stia dimenticando che la circoncisione viene applicata anche a scopi medici ad individui che non hanno nulla a che fare con islamismo o ebraismo, per fimosi in particolare o altri problemi più seri.
    Non vorrei mai vedere scene, come in un film che ricordo, che per riconoscere i presunti ‘ebrei’ gli facevano tirar giù i pantaloni per vedere chi fosse circonciso. E sappiamo che poi gli ‘operatori’ sul campo vanno per le spicce, aivoglia a produrre certificati che si è stati operati per una patologia.

    1. Siamo molto lontani da “Ihre Papiere, bitte”. Iniziamo a bandire i rituali religiosi, poi ci occuperemo delle eccezioni; anche tenendo presente che non è che alzare la gonna alle signore risolverebbe il problema.
      Poi, sai che se il capopattuglia fossi io manderei dentro un sacco di gente solo perchè hanno la faccia sospetta senza nemmeno controllare il formichiere.

Lascia un commento